Roma, c'è la fila per i rinnovi: tutti i nomi da blindare

Venerdì 8 Ottobre 2021 di Stefano Carina
Roma, c'è la fila per i rinnovi: tutti i nomi da blindare

Sono un po' come le ciliegie, uno tira l'altro. Il riferimento è ai rinnovi in casa Roma. E così, è bastato che Pellegrini (in scadenza nel prossimo giugno) prolungasse sino al 2026 con un importante adeguamento contrattuale, che a Trigoria iniziasse la fila davanti alla porta dell'ufficio di Pinto. Oggi Mancini, in un'intervista rilasciata a «Il Messaggero», sul tema dichiara che «non rappresenta una priorità. Mi vedo a Roma per molti anni». Sarà anche così ma ieri Andrea Riso, fratello di Giuseppe che ne cura gli interessi, era nel quartier generale giallorosso proprio per discutere del suo contratto. L'idea del club, una volta sistemata la situazione più delicata di Pellegrini, è allungare di un biennio tutte le intese in scadenza nel 2024.

Quella del difensore, appunto, è una di queste. Gianluca guadagna attualmente 1,5 milioni con 2 bonus di 100mila euro che scattano a 15 e 25 presenze. Per prolungare ne chiede almeno 2,5 più premi. I fratelli Riso rappresentano anche Cristante che percepisce leggermente di più del compagno di squadra e di scuderia (1,9 milioni questa stagione, 2 la prossima con annessi bonus). Alla finestra c'è anche Veretout.

La Roma pronta a lanciare la campagna abbonamenti

Ieri l'agente Giuffredi ha fatto chiarezza sulla situazione del francese a calciomercato.it: «Ci stiamo lavorando da una settimana con Tiago Pinto e stiamo iniziando a fare lo stesso percorso fatto da Pellegrini. Non sarà un caso che con l’avvento di Mourinho in panchina Veretout è arrivato in Nazionale francese, il tecnico è solo un valore aggiunto». Anche nel suo caso lo scenario è tracciato: prolungamento (sino al 2026) con adeguamento (ora guadagna 3 milioni). Può già ritenersi soddisfatto invece Darboe. L'accordo tra Pinto e il centrocampista è stato raggiunto a metà agosto. Il giovane gambiano firmerà per 5 anni e guadagnerà 400mila euro a salire più bonus legati a presenze e risultati di squadra. L'intesa sarà ufficializza a fine mese. Periodo entro il quale anche l'agente di Zaniolo si attende una chiamata. Nicolò (2024) è un capitolo a parte. Arriva da due anni di stop e la Roma vorrebbe attendere ancora un po' prima di mettersi seduta e parlare. Il ragazzo è di avviso diverso. Un punto d'incontro si troverà.

Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre, 19:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA