Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, per Pellegrini dubbio Udinese: con una ammonizione salterà il derby. In pericolo anche Zaniolo

Il derby per Pellegrini è una partita speciale

Venerdì 11 Marzo 2022 di Gianluca Lengua
Roma, per Pellegrini déjà vu Udinese: con una ammonizione salterà il derby. In pericolo anche Zaniolo

Lorenzo Pellegrini potrebbe non giocare nessuno dei due derby di questa stagione. Il capitano della Roma è diffidato e se contro l’Udinese dovesse essere ammonito, salterebbe la seconda stracittadina consecutiva. La stessa cosa è avvenuta all’andata quando - sempre con l’Udinese - è stato espulso da Rapuano per un doppio cartellino giallo. La partita successiva era il derby e Lorenzo l’ha saltata, un fatto che ha scatenato le polemiche di Mourinho contro il direttore di gara (la prima delle tante): «lo definisco un rosso ridicolo. Abbiamo avuto una bellissima riunione super educativa con il signor Valeri, che è un arbitro di Roma e che non può stare nelle nostre partite. Ci ha spiegato tutto, siamo stati 2 ore con lui. E poi andiamo a fare la partita e succede un rosso così… Che posso dire? Non posso dire niente, se non utilizzare la parola ridicolo. Perché il calcio è calcio, sarà sempre calcio e non possiamo cambiare in un altro sport senza contatto», disse infuriato a Dazn.

Vitesse-Roma, le pagelle: Kumbulla e Oliveira i migliori, male Veretout e Maitland-Niles

Alla Roma basta un lampo di Oliveira (poi espulso): i giallorossi si impongono 1-0 in casa del Vitesse

Allo sfogo di José ne sono seguiti tanti altri verso la classe arbitrale, una sorta di escalation che ha contribuito ad incendiari gli animi e a mettere pressione ai direttori di gara. Problemi superati, Mourinho non sembra essere più sul piede di guerra e gli errori arbitrali sono molto meno frequenti, ma un’ammonizione potrebbe scapparci in una partita complicata con quella contro i friulani di domenica prossima. Il derby per Pellegrini è una partita speciale perché vissuta da romano e romanista, Mourinho lo sa bene e alla vigilia della partita d’andata ha rilanciato: «Avere o non avere Lorenzo sono cose diverse. Possiamo analizzare tutto quello che rappresenta per noi, dal punto di vista del calcio nudo e crudo, ma anche della leadership, della comunicazione e il fatto che faccia molto bene il capitano». Anche Nicolò Zaniolo vivrà la stessa situazione contro l’Udinese, pure per lui il derby rappresenta una partita speciale: gli insulti incassati dai tifosi biancocelesti in occasione del suo infortunio («Zaniolo come Rocca, lo zoppo de Roma», è lo striscione shock apparso a Trigoria con un disegna di una sedia a rotelle) e quelli a sua mamma, hanno contribuito a mettere benzina sul fuoco. Zaniolo e Pellegrini, i due giocatori più rappresentativi (assieme ad Abraham) della nuova Roma che sta nascendo sono a rischio derby, ma difficilmente Mourinho farà calcoli: la priorità sarà farli giocare contro l’Udinese e mettere al sicuro il risultato. 

Ultimo aggiornamento: 10:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci