La Juve travolge il Ferencvaros 4-1 e salva la serie A: unica italiana da tre punti

Mercoledì 4 Novembre 2020

La prima notizia da Budapest è che nonostante il 4-1 finale Ronaldo è rimasto a secco, la seconda è che Alvaro Morata si conferma mattatore di Champions, con un’altra doppietta proprio come a Kiev. Lo spagnolo è il nuovo capocannoniere della Juventus, a quota 6, ma contro il Ferencvaros c’è gloria anche per Dybala, che entra dalla panchina, sigla il 3-0 e provoca l’autogol di Dvali per il poker, mentre nel finale accorcia Boli. Pirlo voleva una prestazione pesante, e di pesante ha ottenuto il risultato - mai in discussione - mentre il gioco può e deve ancora migliorare. Rientrano Chiellini e Ronaldo dal primo minuto, la conferma di Arthur in regia dura un tempo (poi deve uscire per problemi fisici), la Juve parte forte e trova il vantaggio dopo 7 minuti con cross di Cuadrado, velo i Ronaldo e zampata vincente di Morata, ma non riesce a chiuderla nel primo tempo (nonostante avversari di livello molto basso) e rischia addirittura di subire il pareggio con Zubkov. Nella ripresa la stanchezza e soprattutto i cambi fanno la differenza tra le due squadra, i bianconeri volano con la doppietta di Morata (tiro al volo dal limite), e poi dilagano grazie a due regali della difesa avversaria (male Blazic e disastroso i portiere Dibusz). Dybala fa 3-0 e poi piazza il quarto, deviato alla disperata da Dvali che gli nega la gioia della doppietta. Il secondo posto del girone è ipotecato, alle spalle del Barcellona inarrestabile.
 

LEGGI LA CRONACA

Ultimo aggiornamento: 23:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA