Pirlo: «Ho le mie idee, non faccio copia e incolla con quelle degli altri»

Domenica 20 Settembre 2020
«Ci vorrà tempo per riuscire a mettere insieme diversi modi di giocare, sarà difficile ma non voglio fare 'copia e incollà di nessun allenatore. Ho le mie idee». Dai microfoni di Sky Sport, l'Andrea Pirlo allenatore, in giacca e cravatta, si presenta così nel dopo-partita del suo esordio vincente da tecnico, a spese della Sampdoria. «Non abbiamo avuto tanto tempo per lavorare - dice ancora -, i ragazi sono stati con le nazionali, ci siamo allenati dieci giorni e abbiamo fatto solo un'amichevole con il Novara. Ci vorrà tempo per assimilare, e ci mancano dei giocatori: lo sappiamo, e intanto cerchiamo di fare del nostro meglio».

Parlando delle sue idee da allenatore e della Juventus che ha in mente, Pirlo spiega che «abbiamo quattro centrocampisti centrali che per le loro caratteristiche giocano meglio a due. Stiamo provando a giocare in questo modo difendendoci con quattro difensori e due centrocampisti mentre in fase di impostazione stiamo provando un 3+2». E la scelta a sorpresa di Frabotta? «Ha fatto un'ottima gara - dice Pirlo -. Ho scelto il ragazzo dell'Under 23, non ho avuto problemi a metterlo dentro perchè si sta allenando bene e non ha avuto paura. L'americano (McKennie n.d.r.) fisicamente sta bene perché in Germania aveva già fatto vari allenamenti, e oggi ha fatto una bella partita. Poteva fare meglio in fase di impostazione ma visto che era la prima partita glielo perdoniamo».

Su Cristiano Ronaldo e l'idea di dosarne gli impegni: «ci stiamo pensando, ne abbiamo parlato anche insieme. Ora non è ancora stanco, in futuro quando ci saranno partite meno importanti ci sarà spazio per farlo recuperare. E' un ragazzo intelligente che conosce il suo fisico, sa quando deve fermarsi. Dipenderà molto da lui, il dialogo sa quotidiano». Non poteva mancare una battuta sul mercato. «I giocatori di qualità sono sempre ben accetti in una squadra - sottolinea il tecnico della Juve -. Cercheremo di trovare una soluzione per far giocare più calciatori di talento insieme». 
Ultimo aggiornamento: 23:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA