Empoli raggiunto dal Vicenza ma capolista, Venezia a 1 punto. Colpi di Cittadella e Pordenone

Sabato 28 Novembre 2020 di Vanni Zagnoli

L’Empoli si fa raggiungere allo scadere dal Vicenza, eppure è primo, assieme al Lecce, che allo scadere era passato a Verona, con il Chievo. Il Frosinone si riscatta a Brescia, successi esterni netti per Cittadella e Pordenone, mentre il Venezia rimonta. Boateng sbaglia un rigore eppure il Monza continua la risalita superando la Reggina, in crisi.

Empoli-Vicenza 2-2: 15’ Meggiorini (V), st 11’ Ryder Matos (E), 43’ La Mantia (E), 47’ Longo rig.

I biancorossi restano in emergenza per il covid, passano al quarto d’ora con Meggiorini, grazie all'unico tiro in porta del primo tempo. Nella ripresa i toscani migliorano la precisione, Bandinelli serve Ryder Matos che insacca: a Empoli si è davvero ritrovato. Al 27' Zonta trattiene in area La Mantia, sul dischetto va Mancuso, Perina para. Il nuovo vantaggio degli azzurri è di La Mantia, di testa, poi Fiamozzi stende Longo e viene ammonito per la seconda volta, dal dischetto segna lo stesso Samuele Longo.

Brescia-Frosinone 1-2: 27’ Zampano (F), 33’ Torregrossa (B), 39’ st Parzyszek (F).

I ciociari si riprendono dopo due sconfitte, passano con il destro di Zampano, tiro cross a rientrare, Dionisi lascia scorrere e il portiere è sorpreso. Le rondinelle pareggiano con Torregrossa, in serie B decisamente efficace, su palla vagante. Nel finale colpo di testa di Ciano, Joronen respinge e il polacco Parzyszek ribatte in gol.

Venezia-Ascoli 2-1: 14’ Pucino (A), st 10’ Aramu, 23’ Fiordilino.

Vantaggio per la squadra di Valerio Bertotto con il difensore Pucino, puntuale sul cross di Kragl. Al 36’ Aramu sfiora il gol con un sinistro a giro. Nel secondo tempo Capello di testa è insidioso, poi Aramu trova la prodezza un minuto più tardi, con una splendida rovesciata sotto la traversa. Dopo un’ora Modolo sfiora il gol del sorpasso, i marchigiani salvano sulla linea. Risolve il colpo volante di Fiordilino.

Pescara-Pordenone 0-2: 25’ Diaw, 13’ st Berra.

Oddo è sempre più in crisi, la difesa è davvero da serie C. Galano impegna il portiere friulano Perisan, poi segna Diaw, da centro area. Il raddoppio è su conclusione ravvicinata di Musiolik, Fiorillo respinge corto e Berra infila. Perisan salva i neroverdi con una prodezza sul tocco di testa di Maistro. A metà ripresa gli adriatici restano in inferiorità numerica per l’espulsione di Fernandes.

Pisa-Cittadella 1-4: 5’ Gargiulo, 19’ Ogunseye rig; st 18’ Pavan, 42’ Iori, 43’ Marconi (P).

I granata dominano, Gucher perde la marcatura di Gargiulo, che realizza in diagonale. Benedetti sbaglia un retropassaggio e stende Ogunseye con una gomitata, espusione e rigore. Il tris è di testa, di Pavan, dopo la respinta del portiere Perilli, il migliore. A 38 anni, Manuel Iori si conferma centrocampista prolifico, con una girata sottomisura, al pari del bomber di casa, a bersaglio in sforbiciata. Il Pisa è in difficoltà, dopo la buona, scorsa stagione.

Monza-Reggina 1-0: 9’ st Mota Carvalho.

Nella sfida tra matricole, l'occasione migliore è brianzola, il colpo di testa di Gytkjaer esce di poco. La Reggina resta regolarmente in dieci, accade al 47’, per l'espulsione di Folorunsho: la prima ammonizione è fiscale, la seconda, su Barberis, inevitabile. Decide Mota Carvalho di testa e poi si procura un rigore, Plizzari para la conclusione di Boateng. Anche una traversa per la squadra di Galliani, con Carlos Augusto. Sequenza di 4 risultati utili per il Monza, di sconfitte per i calabresi.

Classifica: Empoli e Lecce 18; Salernitana e Venezia 17, Frosinone 16, Spal 15, Cittadella e Chievo 14; Monza 13, Pordenone 12, Brescia 9, Cosenza 8, Vicenza, Reggiana, Pisa e Reggina 7; Ascoli ed Entella 5, Pescara 4, Cremonese 3.

 

Ultimo aggiornamento: 29 Novembre, 12:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA