Napoli, l'ambizione di Spalletti: «Vogliamo restare in alto il più possibile. Il Toro? Difficile. Domani cambierò poco»

Alla vigilia di Napoli-Torino, il tecnico toscano preannuncia che non ci saranno sorprese in formazione: «Simeone o Raspadori? Uno magari gioca 60 minuti, l’altro 30»

Venerdì 30 Settembre 2022 di Pasquale Tina
Napoli, l'ambizione di Spalletti: "Vogliamo restare in alto il più possibile. Il Toro è avversario difficile. Domani cambierò poco"

Arriva con due rose in conferenza stampa. “Sono per Hadith Najaf e Mahsa Amini”. Luciano Spalletti ha un pensiero per le giovani donne uccise in Iran e diventate il simbolo della protesta contro un regime repressivo: “Credo sia inutile aggiungere altro”. Poi l’argomento è la sfida di domani al Maradona contro il Torino: “Affrontiamo un avversario forte. Juric è un allenatore che lavora tanto. Non dobbiamo sottovalutare il Toro, servirà una grande prestazione, altrimenti ci mettono in difficoltà”. Spalletti è convinto della forza del suo gruppo: “Sono rientrati tutti bene dalle nazionali, ho visto un bell’allenamento oggi. C’è grande convinzione e questo è un aspetto positivo”. Spalletti sta pensando di limitare il turnover: “Sceglierò la formazione che ha giocato di più. Non penso che farò molto cambiamenti”. Stanno bene pure Lozano e Politano, entrambi recuperati e pronti ad essere protagonisti. Potrebbe spuntarla il messicano questa volta. L’unico dubbio riguarda il centravanti: “Simeone o Raspadori? Basta parlare di titolare o riserve. Serviranno entrambi. Uno magari gioca sessanta minuti, l’altro trenta. E chi ha meno spazio non è la riserva, magari è il giocatore che ci fa vincere la partita. Quindi sono tutti importanti e saranno tutti utili in questo tour de force”. Il Napoli ha ambizioni importanti. Spalletti non parla apertamente di scudetto, ma non ha intenzione di mollare l’alta classifica: “È presto per fare troppe previsioni, ci sono tante squadre importanti che possono ambire ad un campionato di vertice. C’è anche il tempo per recuperare e mi riferisco alle squadre che hanno perso qualche punto. Noi vogliamo stare lassù il più a lungo possibile. Questa è la nostra ambizione. I nuovi si sono adeguati molto bene e ci ha consentito di cominciare nel migliore dei modi”.

Il debutto di Maria Sole Ferrieri Caputi

Accadrà domenica in Sassuolo-Salernitana: “Penso soltanto al debutto di un nuovo arbitro in serie A. Mi piace pensare che una donna sia arrivata in serie A soltanto nel 2022 perché prima non ce n’erano all’altezza. Sono convinto che saprà farsi valere”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA