Rebic spinge il Milan alla vittoria, Udinese piegata nel finale 3-2

Domenica 19 Gennaio 2020 di Salvatore Riggio

Dalla paura al gol vittoria di Rebic al 93'. A San Siro il Milan batte 3-2 l’Udinese e torna a vincere in casa dopo due mesi e mezzo: non accadeva addirittura dal 31 ottobre nell’1-0 rifilato alla Spal (Suso). Nel primo tempo il Diavolo soffre a centrocampo, non riesce a ripartire, non crea pericoli e affonda già al 6’ quando un’uscita a vuoto di Donnarumma su Lasagna spiana la strada la vantaggio firmato da Strygen Larsen. Non di certo un buon inizio. L’Udinese dimostra di essere una squadra intelligente, con un bel centrocampo che manda in affanno Bennacer e Kessie. Il gioco dl Milan è bloccato, contratto, lento. Nella ripresa ci vuole un’invenzione di Stefano Pioli che manda in campo Rebic per Bonaventura ed è proprio il croato a pareggiare già al 3’ su assist di Conti. La gara viene così raddrizzata dai rossoneri, ma i friulani vanno vicino al raddoppio con Lasagna, Mandragora e Okaka. In tutti e tre le occasioni Donnarumma, però, salva il risultato con tre interventi prodigiosi. È una gara bella, vivace, veloce. E sono proprio i rossoneri a trovare il 2-1 con un gran tiro al volo di Theo Hernandez sugli sviluppi di un corner. Sembra finita, ma non è così. Perché l’Udinese a 5’ dalla fine pareggia: cross di Strygen Larsen e colpo di testa di Lasagna. Il Milan sembra crollare, ma al 93’ Rebic fa esplodere i 56mila di San Siro con il gol vittoria. Una rimonta pazzesca che ridà fiducia ai rossoneri, al terzo successo di fila tra campionato e Coppa Italia.

LEGGI LA CRONACA 

Guarda la classifica

 

Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio, 23:26


© RIPRODUZIONE RISERVATA