Milan ko dopo 100 anni con lo Spezia, bufera per l'errore dell'arbitro

Lunedì 17 Gennaio 2022 di Salvatore Riggio
Milan ko dopo 100 anni con lo Spezia, bufera sull'arbitro Serra

Agudelo aveva già raffreddato gli entusiasmi dei pochi presenti (cinquemila), ma è Gyasi al minuto 96 a sconquassare tutto. Il Milan perde 1-2 contro lo Spezia e lo fa dopo aver sprecato tutto e di più (soprattutto nel primo tempo) ed è furioso con l’arbitro Serra che al minuto 92, sull’1-1, ferma troppo velocemente il gioco per un fallo di Nikolaou su Rebic, non concedendo il vantaggio. Nel momento nel quale Messias raddoppia. Ma non vale. E si sa, il calcio sa anche essere amore terribile per ogni tifoso. Così dopo un altro, l’ennesimo, miracolo di Provedel su Ibrahimovic e una traversa dello svedese, succede che lo Spezia parte in contropiede e firma il gol dell’1-2 grazie a un assist di Kovalenko per Gyasi.

Milan-Spezia, il tabellino

Cala così il sipario sulla partita del Milan. Che, manda all’aria l’occasione di conquistare il primato e scivola a -2, potenzialmente, a -5. Sorride Thiago Motta, uno degli eroi del Triplete interista del 2010. Nelle vene dell’italo-brasiliano scorre ancora sangue nerazzurro. Talmente forte da fermare i rossoneri a San Siro, che falliscono una gara decisiva. Eppure il Diavolo gioca un ottimo primo tempo, guidato da Rafael Leao, incontenibile. Per il portoghese è la stagione della consacrazione, fa tutto lui. Anche se poi la squadra di Stefano Pioli affonda colpita dalla variabile Agudelo, a segno dopo sei minuti dal suo ingresso in campo, e dalla zampata di Gyasi.

 

Nel primo tempo il Milan crea tanto. Rafael Leao sfiora il vantaggio con un diagonale insidioso, poi va al tiro mandando sopra la traversa. Ed è sempre lui a procurarsi un rigore, concesso dall’arbitro Serra dopo aver visionato le immagini al Var. Sul dischetto si presenta Theo Hernandez, ma il francese scivola e sbaglia. Un minuto dopo, però, i rossoneri passano meritatamente in vantaggio con Rafael Leao. Nella ripresa il Diavolo spreca ancora tanto e sbaglia anche in difesa. Così pareggia Agudelo, appena entrato. Nell’assalto finale segna Messias, ma l’arbitro Serra troppo precipitosamente ha fermato il gioco. Ibra centra una traversa, lo Spezia raddoppia. E vince. Facendo infuriare i rossoneri ai quali non sono bastante le scuse di Serra ai giocatori in campo.

Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio, 08:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA