Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Calciomercato, da De Ketelaere a Paredes, da Milenkovic a Raspadori: ecco cosa serve alle big

Lunedì 25 Luglio 2022 di Salvatore Riggio
Calciomercato, da De Ketelaere a Paredes, da Milenkovic a Raspadori: ecco cosa serve alle big

A cinque settimane dalla fine del mercato sono ancora tante le trattative che stanno tenendo impegnate le squadre della nostra serie A. E la regola del mercato resta spietata: a volte si chiude, a volte no e bisogna virare su altri obiettivi. Vediamo come sono messe le altre big del campionato.

Milan

Adli sta incantando in queste amichevoli estive, ma il mercato a rilento del Milan preoccupa molto i tifosi rossoneri. Il club di via Aldo Rossi è partito in ritardo rispetto alle rivali perché affaccendato in altre faccende. Dai rinnovi, arrivati soltanto in extremis, di Paolo Maldini e Frederic Massara, al cambio di proprietà. Mancano, quindi, quattro giocatori: un difensore (Tanganga e N’Dicka i due nomi), un centrocampista al posto di Kessie (Renato Sanches sta andando al Psg e Frattesi è costoso), un trequartista (sono ore decisive per De Ketelaere) e un attaccante di prospettiva.

Inter

A giugno è stata la squadra che si è rinforzata più di tutte. Asllani come vice Brozovic e il ritorno di Lukaku spingono l’Inter a essere considerata l’avversaria da battere in questa corsa scudetto. Non benissimo a luglio, visti gli scippi di Roma e Juventus su Dybala e Bremer. Resta Skriniar, ma può partire Dumfries che piace a Chelsea e Manchester United: l’olandese è valutato 35-40 milioni di euro dal club di viale Liberazione. Se parte, però, servirà un’alternativa. In difesa si segue Milenkovic, ma la Fiorentina vuole 20 milioni di euro. Sanchez blocca il mercato perché rifiuta ogni destinazione.

Juventus

Arrivati Bremer, Pogba e Di Maria, Massimiliano Allegri vuole altri due giocatori. Serve un regista che possa impostare il gioco e un vice Vlahovic. Su entrambi gli obiettivi la Juventus dimostra di avere le idee chiare. Assalto a Paredes del Psg, in uscita, che in Italia ha già indossato le maglie di Chievo, Empoli e Roma, e a Morata, nel frattempo tornato all’Atletico Madrid. L’alternativa allo spagnolo è Martial. Non è da escludere un ultimo colpo: un esterno offensivo. Infine, il secondo difensore. Anche i bianconeri seguono Milenkovic.

Napoli

Gli addii di Ospina, Koulibaly, Insigne e Mertens (e forse anche quello di Fabian Ruiz) hanno sicuramente creato un vuoto nel cuore dei tifosi, ma il Napoli sta cercando di regalare dei rinforzi a Luciano Spalletti. In primis, Kim dal Fenerbahce. Poi per la difesa piacciono anche Acerbi e Milenkovic. Per la porta, come vice Meret, c’è Kepa del Chelsea tra gli obiettivi di Aurelio De Laurentiis. Invece, come esterno è lunga e tortuosa la trattativa con l’Udinese per Deulofeu. In attacco piacciono Simeone e Raspadori.

Lazio, il rebus è nel mezzo: il destino di Milinkovic e Luis Alberto è in bilico. Vecino in arrivo

Atalanta e Fiorentina

Per l’Atalanta quello di Ederson è stato un colpo di mercato importante. Adesso alla squadra di Gian Piero Gasperini mancano un centrocampista e un attaccante. Ilic e Pinamonti sono i due nomi giusti, ma per l’attaccante dell’Inter al momento è in pole il Sassuolo, che cerca il sostituto di Scamacca, nel frattempo ceduto in Premier, al West Ham. Da parte sua, la Fiorentina ha acquistato Gollini, Dodò, Mandragora e Jovic. Ma serve ancora un vice Gollini (Milinkovic del Torino il primo nome sulla lista) e due centrocampisti: piacciono Praet e Bajrami.

Ultimo aggiornamento: 26 Luglio, 08:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA