Inter-Roma, possibile scambio Politano-Spinazzola

Martedì 14 Gennaio 2020 di Stefano Carina

Il ko di Zaniolo cambia in corsa il mercato della Roma. Dopo una riunione andata in scena ieri, è stato deciso che sarà preso un calciatore nel ruolo di esterno offensivo, con la consapevolezza però che prima dovrà esser sacrificato un elemento dell'attuale rosa. Con il closing tra Friedkin e Pallotta che potrebbe protrarsi sino a metà febbraio e i conti che vedono al momento come proiezione al prossimo 30 di giugno (al netto di introiti al momento non ipotizzabili come la vittoria dell'Europa League) un saldo negativo leggermente superiore ai 100 milioni - nonostante nel 2018-19 abbia registrato un fatturato pari a 263,6 milioni di dollari, -8% rispetto alla stagione precedente - a Trigoria per muoversi hanno bisogno di cedere. Il calciatore sul quale si sta ragionando in queste ore è Spinazzola. L'esterno difensivo, arrivato in estate dalla Juventus, ha deluso Fonseca.

MINUSVALENZA EVITABILE
La valutazione data al suo cartellino (29,5 milioni) - nell'ambito della vendita di Luca Pellegrini (costato ai bianconeri 22 milioni), necessaria in ottica plusvalenze - non aiuta. Per questo motivo nelle ultime ore è decollata la possibilità di uno scambio con Politano, calciatore al quale l'Inter attribuisce più o meno lo stesso valore (25 milioni), considerando che a giugno il terzino figurerebbe a bilancio a 22,1. La doppia operazione, inizialmente in prestito, prevederebbe quindi il riscatto a partire dal primo luglio, garantendo così anche una mini-plus valenza insperata. Anche nel caso non andasse in porto la trattativa, Spinazzola rimarrebbe sul mercato. Quello dell'ex Sassuolo non è l'unico nome monitorato per l'attacco. Proprio in Emilia piace Boga che a questo punto però potrebbe trasformarsi nel sostituto di Politano in nerazzurro. In alternativa, è stato offerto Shaqiri che nel Liverpool ormai è ai margini. Da Milano, sponda rossonera, continua ad essere proposto Suso in cambio di Under. La Roma, però, valuta il turco almeno 15-20 milioni in più e ora, con Politano in dirittura d'arrivo ma senza Zaniolo, numericamente non può farne a meno. Altri elementi sacrificabili in questa sessione di gennaio sono Juan Jesus (si attende il rilancio della Fiorentina che però preferirebbe virare su Bonifazi, conteso dalla Spal) e Perotti.

L'IDENTIKIT DEL DS
Bisognerà poi capire se la priorità di acquistare un esterno offensivo non farà venir meno l'arrivo di un giovane mediano, annunciato da Petrachi domenica sera. Dalla Spagna è rimbalzato l'interesse per il classe '98 Gonzalo Villar che curiosamente ha come agente il fratello di Guardiola, Pere. Gioca con la maglia dell’Elche e fa parte del giro dell’Under 21 spagnola: costo 3 milioni. Sotto traccia, però, la Roma ha riallacciato anche i rapporti con lo Shakhtar per Marcos Antonio, classe 2000, scovato in Portogallo nell’Estoril, mezzala dinamica costantemente convocato nell'Under 20 brasiliana. È un calciatore segnalato direttamente da Fonseca. Piacciono anche Almendra (Boca Juniors), Mangala (Stoccarda) e Castrovilli (Fiorentina), le cui valutazioni (sopra i 20 milioni) rimandano gli eventuali discorsi a giugno. In viola, altro nome segnato con il circoletto rosso, è quello dell'attaccante Vlahovic.

FLUIDIFICANTE MANCINO
Intanto domani è attesa la risposta di Ibanez. Ieri il ds del Bologna, Sabatini, ha lasciato intendere come il brasiliano sia propenso ad accettare la proposta del Bologna che, diversamente dalla Roma, gli garantirebbe un maggior minutaggio: «Abbiamo chiuso l’accordo con l’Atalanta. Nelle prossime ore limeremo gli accordi economici con gli agenti». Petrachi si muove a fari spenti anche sui terzini, soprattutto qualora dovesse partire Spinazzola. Si cerca un vice Kolarov. Contattato Barasic, croato dei Rangers Glasgow. 

Ultimo aggiornamento: 16:16


© RIPRODUZIONE RISERVATA