Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lazio perde contro il Valladolid, il trofeo va agli spagnoli ai rigori

Da segnalare l’esordio di Vecino anche se il centrocampista uruguaiano assieme a Milinkovic sbaglia il rigore che condanna la Lazio

Sabato 6 Agosto 2022 di Valerio Marcangeli
Lazio ancora bloccata sullo 0-0: pochi guizzi contro il Valladolid e il trofeo va agli spagnoli ai rigori

Il trofeo “Ciudad de Valladolid” se lo aggiudica il club di Ronaldo il Fenomeno. Nulla da fare per la Lazio di Sarri. Il Comandante sceglie quella che probabilmente sarà la squadra titolare contro il Bologna domenica prossima in campionato. Tra i pali come al solito Maximiano. Davanti al portiere portoghese spazio ancora alla coppia Patric-Romagnoli. Lo spagnolo torna dopo due assenze di fila per dei fastidi al ginocchio. Determinante migliorare l’affinità dei due in vista dell’esordio ufficiale. Sulle fasce spazio a Lazzari e Marusic. A centrocampo tocca ancora a Milinkovic e Basic mezzali con Cataldi in cabina di regia. Davanti infine la spuntano di nuovo Felipe Anderson e Pedro ai lati di Immobile.

Lazio, niente Valladolid per Luis Alberto: il "Mago" resta a Roma con Acerbi e Akpa Akpro

Lazio, altro 0-0 contro il Valladolid: decisivi gli errori di Milinkovic e Vecino ai rigori

Il primo tempo allo Zorrilla è perlopiù di sofferenza per la Lazio. Di pericoli non ne arrivano molti dalle parti di Maximiano, ma la squadra di Sarri è troppo compassata e non si fa mai vedere dalle parti di Asenjo. I padroni di casa rischiano il vantaggio al 43’, ma il tiro di Sergio León si stampa sulla traversa. Prima ancora lo stesso numero 7 ci aveva provato trovando attento Maximiano e subito dopo lo stesso Escudero si è messo in mostra con un gran tiro da fuori. La Lazio imprecisa del primo tempo cambia ritmo nella seconda frazione soprattutto con gli ingressi di Zaccagni e Marcos Antonio. Attento anche Gila dietro dove Patric e Romagnoli ancora una volta chiudono senza prendere gol. In crescita Basic, protagonista della principale azione pericolosa biancoceleste al 53’. Da segnalare l’esordio di Vecino anche se il centrocampista uruguaiano assieme a Milinkovic sbaglia il rigore che condanna la Lazio facendo alzare il trofeo “Ciudad de Valladolid” ai padroni di casa. L’ultima amichevole del precampionato della Lazio si chiude con un altro scialbo 0-0.

Ultimo aggiornamento: 7 Agosto, 17:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci