Klose illumina l'Olimpico. Il cuore batte ancora forte ma la storia con la Lazio si chiuderà a fine stagione

Domenica 1 Maggio 2016 di Emiliano Bernardini
Klose illumina l'Olimpico. Il cuore batte ancora forte ma la storia con la Lazio si chiuderà a fine stagione

ROMA Sempre e solo Miro Klose. Ora mito assoluto della Lazio. Un tocco sotto a scavalcare Handanovic e riaccendere l’amore. E’ tornato giovane il Tedesco che forse vecchio non lo è mai stato davvero. Era rimasto a digiuno nove mesi, l’appetito gli è tornato tutto insieme. E pensare che mancano solo due giornate alla fine di questo maledetto campionato ma soprattutto a  quel lunedì 16 maggio in cui il panzer con i gemellini Luan e Noah saluterà tutto l’ambiente Lazio (i compagni e lo staff). 
 


RECORD
Contro l’Inter Klose segna la quinta rete stagionale, il suo sessantaduesimo centro con la maglia biancoceleste, mancano appena due reti per raggiungere Pandev, settimo marcatore della storia della Lazio. Una prodezza sotto gli occhi dell’ex e connazionale Karl-Heinz Riedle, attuale ambasciatore del Borussia Dortmund in tribuna a gustarsi il match. Tre presenze in campo e nove punti per I biancocelesti che ora tornano a sognare l’Europa.

FUTURO
«Il prossimo anno sarà una Lazio completamente diversa», annuncia Tare nel prepartita. Certo che trovare un degno erede di Klose sarà impresa davvero ardua. Inzaghi gli regala la standing ovation dello stadio: applausi e cori. E quell’amaro in bocca di una storia d’amore che sta per chiudersi e che invece fa battere ancora il cuore. Tanto. 

Ultimo aggiornamento: 2 Maggio, 00:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA