La Roma batte la Triestina 1-0, gol di Zalewski: torna l’attacco titolare, Pellegrini sarà capitano

Mercoledì 21 Luglio 2021 di Gianluca Lengua
Mayoral e Zalewski (foto Gino Mancini)

La Roma batte la Triestina 1-0 al Nereo Rocco di Trieste: il gol arriva a quattro minuti dall'inizio della ripresa grazie a Zalewski salito in prima squadra dalla Primavera. Nella formazione del primo tempo Mourinho ha schierato l’attacco titolare della prossima stagione: Zaniolo a destra, Pellegrini al centro (capitano), Mkhitaryan a sinistra e Dzeko davanti non sono riusciti a scalfire la difesa costruita da Buchi. Nulla di preoccupante, la squadra è apparsa sulle gambe a causa degli allenamenti intensi dei primi 10 giorni, il test di oggi è servito a provare alcuni movimenti del 4-2-31 scelto da Mourinho. La parola d’ordine per i centrocampisti Villar e Bove (in attesa di Veretout e Xhaka) è verticalizzare per saltare un intero reparto e mettere in porta attaccanti e trequartisti. È accaduto un paio di volte, ma la difesa della Triestina è stata pronta a coprire lo scatto di Zaniolo prima e Dzeko poi. I meccanismi del nuovo modulo si intravedono, ma non sono ancora definiti: interessanti le palle filtranti di Pellegrini per Edin e lo scambio di posizione tra Zaniolo e il bosniaco. L’intesa tra i due sta nascendo, anche se Nicolò dovrà imparare a curare l’autocontrollo: sul finale del primo tempo, Lopez (capitano della Triestina) fa fallo su Nicolò e gli calcia il pallone addosso, lui si alza e accenna a una reazione, successivamente i compagni li dividono. Ottima la parata di Offredi sulla punizione battuta da Pellegrini. Il reparto difensivo (Reynolds, Ibanez, Kumbulla e Tripi) è stato poco sollecitato: qualche imprecisione di Ibanez, Reynolds si è messo in mostra ma è apparso ancora acerbo per dire la sua in Serie A.

Mourinho cambia tutto nel secondo tempo lasciando in campo solo Kumbulla, Bove e Ibanez (terzino sinistro): difesa composta da Karsdorp, Smalling, Kumbulla e Ibanez; a centrocampo Bove e Diawara; sulla trequarti El Shaarawy, Zalewski e Perez; in attacco Mayoral. Il risultato cambia dopo appena quattro minuti dall’inizio della ripresa grazie alla rete di Zalewski che raccoglie la respinta di Offredi su tiro di El Shaarawy dalla sinistra. Con l’ingresso di Ciervo al posto di Bove all’83’, la Roma si dispone con il 4-1-4-1: Diawara solo davanti alla difesa e Mayoral a dare profondità. Nella seconda frazione di gioco spazio anche ai giovani che si sono messi in mostra per strappare un posto nella Roma di Mourinho: buona prestazione Tripi, Bove e Zalewski quest’ultimo autore del gol e movimenti che hanno messo in difficoltà gli avversari: «Sono molto contento di questo momento e della fiducia che il mister sta dando a me e ai miei compagni della Primavera. Cerchiamo sempre di mettere tanta intensità e velocizzare la manovra, quest'anno abbiamo una marcia in più e cercheremo di fare una grande stagione», ha detto Zalewski a Sportitalia.

 

Tabellino

Tristina-Roma 0-1
Marcatori
: 49’  Zalewski

Roma (4-2-3-1): Fuzato; Reynolds (45’ Karsdorp), Ibanez, Kumbulla, Tripi (45’ Smalling); Bove (83’ Ciervo), Villar (45’ Diawara); Mkhitaryan (45’ El Shaarawy), Pellegrini (45’ Zalewski), Zaniolo (45’ Perez); Dzeko (45’ Mayoral).
A disp.: Boez, Cardinali, Mastrantonio 
All.: Mourinho

Triestina (4-3-3): Offredi; Rapisarda, Volta, Ligi, Lopez; Giorico, Rizzo, Gatto; Di Massimo, Gomez, Sarno. 
A disp.: Martinez, Struna, Baldi, Capela, Giannò, Maracchi, Yaffa, De Geneva, Dubaz, Calvano, Catania, Procaccio, Rossi, Natalucci, Coppola, Petrella. 
All. Bucchi

Arbitro: Marini (Trieste), Guardalinee: Ceolin e Collavo (Treviso)

Ultimo aggiornamento: 22:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA