Juventus-Lazio, Immobile salta anche la rifinitura: Sarri senza il suo bomber

Domani sera nel ritorno all’Allianz Stadium dopo due stagioni Sarri non potrà contare sul numero 17

Domenica 15 Maggio 2022 di Valerio Marcangeli
Juventus-Lazio, Immobile salta anche la rifinitura: Sarri senza il suo bomber

Ultima chiamata per Immobile, nessuna risposta. L’allenamento di stamattina sarebbe stato indicativo per capire le condizioni del capitano, ma da Formello le conferme arrivano solamente in negativo. La Lazio perde il suo punto di riferimento avanzato nell’ostacolo più grande di questo finale di stagione. Domani sera nel ritorno all’Allianz Stadium dopo due stagioni Sarri non potrà contare sul numero 17, dominatore anche quest’anno della fase offensiva del club capitolino con i suoi 32 gol in 40 presenze. Fa ancora male la caviglia destra, troppo per correre. Fino a ieri l’ottimismo era tanto con progressi giorno dopo giorno. Poi è arrivata la brusca frenata. Mentre i compagni iniziavano l’allenamento di antivigilia, Immobile ha provato a correre sul campo con gli scarpini per la prima volta in settimana dopo essersi allenato solo in palestra, ma dopo qualche minuto è stato costretto a rientrare negli spogliatoi. Un passo indietro tanto inaspettato quanto pesante che ha spinto Sarri a temporeggiare sulla decisione finale prorogandola a stamani, allenamento di rifinitura.

Come cambia la formazione

Quella di Immobile è una maledizione quest’anno contro la Juventus. Già all’andata l’attaccante biancoceleste è stato costretto al forfait per un problema al polpaccio e la squadra di Allegri ne approfittò. Partita persa 2-0 con 8 tiri totali da parte della squadra di Sarri senza mai impensierire Szczesny. In quel caso partì Pedro al centro del tridente dal 1’, alternandosi in alcuni frangenti di gara con Felipe Anderson. Stavolta è il brasiliano il principale indiziato per agire da falso nueve. Piani b che aumentano il rammarico per l’assenza di un vero vice Immobile in un momento determinante per la corsa all’Europa League. Il tridente sarà completato da Zaccagni. Poche sorprese poi negli altri reparti. A centrocampo procedono verso la conferma Milinkovic, Cataldi e Luis Alberto. Dietro, da destra verso sinistra spazio a Lazzari, Patric, Acerbi e Marusic. Ovviamente Strakosha difenderà i pali della porta biancoceleste per la penultima volta in carriera. Senza Immobile potrebbe essere convocato per la prima volta Valerio Crespi della Primavera.

 

Ultimo aggiornamento: 13:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci