Juve in testa alla classifica (aspettando l'Inter), Cagliari battuto 2-1 con i gol di Bremer e Rugani

Sabato 11 Novembre 2023 di Alberto Mauro
Juve in testa alla classifica (aspettando l'Inter), Cagliari battuto 2-1 con i gol di Bremer e Rugani

La Juve batte anche il Cagliari all’Allianz Stadium con la zuccata di Bremer, e il tap-in vincente di Rugani, rischiando il pareggio beffa di Dossena nel finale, dopo un primo tempo in assoluto equilibrio.

Quinta vittoria consecutiva per i bianconeri che tornano in vetta alla classifica (aspettando l’Inter) e allungano a + 6 sul Milan. Il copione è già visto: primo tempo in cui lasciar sfogare gli avversari e il secondo per colpire, Cagliari affondato dopo 3 vittorie consecutive, ma difesa juventina che perde l’imbattibilità dopo 6 partite (e tre quarti) per il colpo di testa vincente di Dossena che accorcia le distanze sul 2-1 finale.

Primo tempo senza squilli con una punizione alta sulla traversa di Chiesa e un’occasione a testa: il Cagliari è pericoloso con Dossena, la Juve sfiora il vantaggio con McKennie, miglior in campo nel primo tempo per i suoi. Si va all’intervallo tra i mugugni dello Stadium, con un possesso palla in equilibrio e 7 tiri a testa. Nella ripresa la musica cambia, Ranieri getta nella mischia Lapadula ma è Chiesa a suonare la carica, prima calcia in porta senza impegnare Scuffet, poi sfiora l’eurogol con un destro al volo.

La Juve alza i giri, costruisce con Miretti e Kostic ma Chiesa spreca (con deviazione), sul corner successivo Gatti incorna fuori di un soffio. Ci pensa Bremer ad affondare il colpo dell’1-0, dimenticato in area su punizione col contagiri di Kostic. Entra Vlahovic ma il raddoppio arriva da corner, Rugani dimenticato in area piccola ha tutto il tempo di ribadire in rete due volte. Il Cagliari non crolla e torna prepotentemente in partita con l’incornata vincente di Dossena da corner, in anticipo su Gatti per il 2-1. La Juve perde certezze e il Cagliari si gioca il tutto per tutto, sfiorando il pareggio clamorosamente ancora con Dossena di testa, il palo salva Szczesny ma la Juve non corre più rischi e vola in vetta con l’Inter nel mirino: prossima avversaria alla ripresa dopo la sosta.

Ultimo aggiornamento: 12 Novembre, 18:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci