Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Juventus, Allegri non ci sta: «Esonero? Mi mancava sentirlo. Sbagliamo tutti, e io più degli altri»

È uno dei momenti più complicati della sua carriera in bianconero

Sabato 17 Settembre 2022 di Alberto Mauro
Allegri non ci sta: «Esonero? Mi mancava sentirlo. Sbagliamo tutti, e io più degli altri»

Una punta di autocritica («Sbagliamo tutti, io per primo e più degli altri») è l’unica concessione di Allegri in uno dei momenti più complicati della sua carriera juventina. Per il resto è il solito Max, risponde serrato alle critiche e snocciola battute della tradizione toscana per stemperare la pressione. «Mi mancava sentir parlare di Allegri esonerato. Con la società parliamo tutti i giorni in modo sereno, io devo sempre delle spiegazioni ma ora bisogna pensare a lavorare, rimanere sereni perché possiamo solo migliorare. Cosa ho sbagliato negli ultimi mesi? Magari dei cambi, la formazione, la preparazione… Avrò sbagliato tante cose. Ma per dare continuità a un sistema di gioco bisogna avere giocatori a disposizione, e io ho dovuto cambiare per infortuni. Mi preoccupo per me, mi metto in discussione per quello».

Max si sente parte della soluzione e non del problema, ma la Juve avrà le forze per rilanciarsi. «Ho mai avuto tutti i giocatori a disposizione? No. La squadra sta facendo bene? Sì, nelle condizioni in cui siamo. Se vinci sei un bravo ragazzo, se perdi…Di questi tempi ne ho già passati. Più ci piangiamo addosso e peggio è. Faccio un esempio: dopo la sconfitta a Sassuolo nel 2015 avevamo fatto comunque una buona partita, e sorrisi alle critiche del giorno dopo. A distanza di un girone, facemmo schifo qui col Sassuolo allucinante, vincendo 1-0. Ma solo elogi, nessuna critica. E’ il momento che fa pendere la situazione da una parte o dall’altra, io ho detto ai ragazzi di non rovinarmi la sosta, che mi devo rilassare. Ora dobbiamo stare zitti e cercare di vincere domani».

Lo staff atletico e medico sono in discussione, ma non per Allegri. «Abbiamo avuto 11 infortuni muscolari, lo scorso anno 10. Abbiamo giocato 8 partite in più. Lo staff alla Continassa lavora bene, non ci sono dubbi».

 

Ultimo aggiornamento: 20:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci