Diciotto mesi di squalifica per Izzo
Condannato per omessa denuncia

Mercoledì 12 Aprile 2017
Diciotto mesi di squalifica per Izzo Condannato per omessa denuncia

Diciotto mesi di squalifica e 50mila euro di ammenda per Armando Izzo, 3 punti di penalizzazione e 50mila ero di ammenda per l'Avellino. Queste le sanzioni irrogate dal Tribunale Federale Nazionale che ha accolto parzialmente il deferimento proposto dal Procuratore Federale per le due presunte combine delle gare di Serie B Modena-Avellino del 17 maggio 2014 e Avellino-Reggina del 25 maggio 2014. Pene più severe invece nei confronti dell'ex giocatore dell'Avellino, Francesco Millesi, e Luca Pini, all'epoca dei fatti tesserato per l'A.S.D. Atletico Torbellamonaca, entrambi accusati dello stesso tipo di illecito e squalificati per 5 anni, oltre a 50mila euro di multa. Le richieste avanzate dalla Procura nei confronti di Izzo (oggi al Genoa) e dell'Avellino erano state rispettivamente di 6 anni per Izzo e di 7 punti per l'Avellino. Il Tribunale ha invece disposto il proscioglimento per Mariano Arini, Raffaele Biancolino, Luigi Castaldo, Fabio Pisacane, Fabio Peccarisi e Walter Taccone.

IL LEGALE DI IZZO
«A Izzo sono state completamente modificate le accuse: non più illecito sportivo ma omessa denuncia. Sono fiducioso che in secondo grado i 18 mesi si ridurranno ancora molto». Lo ha dichiarato l'avvocato difensore del giocatore del Genoa Armando Izzo, De Renzis, in una intervista all'emittente Primocanale. «Io credo - ha spiegato De Renzis - che questo risultato si commenti da solo. Sono convinto che in secondo grado i diciotto mesi si ridurranno di gran lunga e sono convinto che Armando Izzo continuerà a fare il calciatore. Credo che le sorti della sua vita siano cambiate completamente perché una squalifica per illecito avrebbe cambiato tutto». Il difensore questa mattina si è regolarmente allenato a Pegli ma poichè la sentenza è subito esecutiva non potrà giocare a partire già dalla prossima sfida con la Lazio. «Siamo partiti da una richiesta di 6 anni con preclusione della grazia per due illeciti aggravati - ha detto l'avvocato -, è invece condannato per 2 omesse denunce».

Ultimo aggiornamento: 13 Aprile, 13:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA