Italia-Svizzera 3-0, Mancini: «Vittoria splendida. Locatelli? Tutti bravissimi». Immobile: gol dedicato ai due angeli di Ardea

Mercoledì 16 Giugno 2021
Italia-Svizzera 3-0, Mancini nel post partita: «Vittoria splendida. Locatelli? Siamo stati tutti bravissimi»

Ha parlato ai microfoni di Sky Roberto Mancini dopo la seconda splendida vittoria della nazionale azzurra ad Euro 2020 contro la Svizzera di Petkovic. Una vittoria in cui l'Italia ha dato ancora spettacolo, mostrando sprazzi di un gioco che non vedevamo da molto tempo.

Cosa ti è piaciuto? - «La Svizzera è una squadra dura, molto fisica. All'inizio abbiamo fatto fatica, ma poi abbiamo preso in mano la partita e siamo stati bravi a vincerla splendidamente. Non era semplice»

Sorpresa Locatelli - «È stato bravo, ma siamo stati tutti bravissimi in realtà, sia nel primo sia nel secondo gol. Niente è stato semplice né scontato»

Costruzione dal basso - «Usciamo dal basso perché vogliamo arrivare bene sugli attaccanti. Abbiamo avuto tante occasioni in cui abbiamo sbagliato la conclusione o l'ultimo passaggio. Potevamo chiuderla prima»

 

Il protagonista di serata, Locatelli

Cosa significa per te questo gol? -  «Sono orgoglioso di questa partita, la nostra fortuna è questo gruppo fantastico. La pandemia mia ha aiutato, l'anno scorso non sarei stato sicuramente qui, ma il lavoro duro paga sempre»

I gol - «Belli entrambi, sono contento, e ho segnato anche grazie all'aiuto del mio amico Domenico (Berardi, ndr). Lo dedico alla mia fidanzata che era qui. Il secondo altrettanto bello, lo dedico invece a tutti gli italiani»

22 anni e già una doppietta - «Siamo stati folli, ma un pizzico di follia mi ha fatto sganciare sull'azione della prima rete. Ora però dobbiamo rimanere coi piedi per terra»

 

Ciro Immobile

«Ci tengo a dedicare questa vittoria, insieme a tutti i miei compagni, ai due angeli di Ardea, Daniel e David»: così Ciro Immobile, ai microfoni di RaiSport nel dopo partita di Italia-Svizzera, ha voluto esprimere il dolore della nazionale per la morte dei due bambini uccisi insieme con un passante alla periferia di Roma, domenica scorsa. «Ci stringiamo attorno alla famiglia, se avessimo potuto, avremmo voluto partecipare ai funerali», ha detto ancora il centravanti dell'Italia. «Stiamo ancora a raccontare cose che non devono succedere. È doveroso mandare un abbraccio ovunque essi siano», ha aggiunto Immobile dedicando la vittoria degli azzurri ai due «angeli» di Ardea. «È un lutto devastante e quello che potevamo fare in campo lo abbiamo fatto», ha concluso.

 

Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 00:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA