Inter con il dubbio dei sudamericani. Inzaghi: «Proveremo a giocare da vera squadra»

Sabato 11 Settembre 2021 di Salvatore Riggio
Inter con il dubbio dei sudamericani. Inzaghi: «Proveremo a giocare da vera squadra»

Con i sudamericani in panchina, Simone Inzaghi punta alla terza vittoria di fila in campionato per restare imbattuto. A Marassi contro la Sampdoria non sarà facile per l’Inter, che si affida a Sensi a supporto di Dzeko. In difesa non ci sarà Bastoni, come ha confermato il tecnico nerazzurro.

Inzaghi: «Proveremo a giocare da vera squadra»

Inter. «I quattro sudamericani non li ho ancora visti, Vecino è arrivato solo stamattina. Stavolta non avrò abbondanza e dovrò capire chi ha recuperato. Bastoni è tornato affaticato, ieri sentiva un fastidio. Sicuramente non ci sarà domani, speriamo di recuperarlo».

Sampdoria. «Affronteremo squadra con qualità e un allenatore che conosco e dà organizzazione alle sue squadre. Si è rinforzata sul mercato anche con Caputo, sappiamo che sarà difficile e importante anche sia siamo all'inizio. Cercheremo di fare una partita da vera Inter».

Real Madrid. «Il Real sarà una sfida affascinante, la vivrò con i ragazzi nel migliore dei modi. Ora la nostra testa però è alla Samp, al Real penseremo domenica sera».

Sanchez. «Sanchez negli ultimi giorni si è allenato a pieno regime, con la condizione fisica è ancora indietro ma ho trovato un ragazzo con grande disponibilità che vuol mettersi alla pari di tutti gli altri. Viene da un infortunio con una ricaduta importante e il mio augurio è averlo a disposizione. Già domani se la rifinitura va bene lo convocherò, poi vedremo di partita in partita».

Dumfries. «Grandissimo giocatore che arriva da un altro campionato. Sta imparando piano piano la lingua, è andato in Nazionale e ha giocato due buone partite. Ieri si è allenato bene. Diventerà un giocatore molto importante per l'Inter, ora avremo sette partite in 21 giorni e ci sarà sicuramente spazio per lui».

Miglioramenti. «Il salto me lo aspetto nel prepararci e recuperare energie in poco tempo. Serviranno le motivazioni, sono sicuro che ne avremo e ci aiuteranno a superare prima la fatica. Le prime due partite ad agosto sono state col caldo ma una volta alla settimana, ora avremo meno tempo e vale per tutte le squadre. Dovremo essere bravi nei recuperi, sapendo che le motivazioni faranno la differenza».

 

 

Ultimo aggiornamento: 14:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA