Germania-Ungheria, legge anti Lgbt: Orban non assisterà alla partita Uefa di stasera

Mercoledì 23 Giugno 2021
Germania-Ungheria, legge anti Lgbt: Orban non assisterà alla partita Uefa di stasera
3

Lo stadio non avrà i colori arcobaleno Lgbt ma il premier ungherese Viktor Orban ha comunque annunciato che non assisterà alla partita degli Europei 2021 i tra Ungheria e Germania in programma stasera a Monaco dopo le polemiche legate alla legge che limita i diritti Lgbti nel suo Paese.

Lo riferiscono media internazionali. L'Uefa ha vietato all'Allianz Arena di colorarsi dei colori arcobaleno in occasione della partita, ma il capitano della squadra tedesca, il portiere Neuer, ha annunciato che giocherà con la fascia al braccio degli stessi colori. 

Germania - Ungheria, niente partita per Orban: sullo sfondo la polemica per la sua legge anti Lgbt

 

Orban, la legge anti Lgbt non piace a Von Der Leyen: «È una vergogna»

Cosa è successo? La Uefa ha vietato che l'Allianz Arena si tingesse con i colori arcobaleno che simboleggiano le diversità Lgbt. L'iniziativa di colorare lo stadio era stata presa contro Viktor Orban e la sua legge "contro la propaganda gay verso i minori". 

Europei 2021, l'Uefa nega lo stadio arcobaleno a Monaco: «No a riferimenti politici». E la Germania si indigna

 

Ultimo aggiornamento: 11:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA