Lazio, il figlio del ds Tare insultato sui social per il calciomercato: «Dovete morire»

Mercoledì 1 Settembre 2021 di Emiliano Bernardini
Lazio, il figlio del ds Tare insultato sui social per il mercato: «Dovete morire»

La minaccia corre sui social. Ancora una volta. Stavolta a finire nel mirino degli haters è Etienne Tare il figli di Igli, ds della Lazio. Alcuni tifosi gli hanno scritto insulti e minacce sul profilo Instagram. «Tu e tuo padre dovete morire, siete il cancro della Lazio», e poi ancora «dormite con gli occhi aperti». Il motivo? Il mercato della Lazio giudicato non all’altezza da una cospicua parte della tifoseria. Tare non ha voluto sporgere denuncia ma sulla questione indaga comunque la digos.

Un episodio che ha scosso Etienne attaccante della Primavera biancoceleste che dal suo profilo ha voluto rispondere: «Sono laziale da quando sono bambino, esulto ogni volta che vince la Lazio, mi dispero quando perdiamo. Vesto questi colori con orgoglio e senso di appartenenza. Rispetto ogni tipo di critica perché la libertà di parola è la cosa più bella che esista. Credo però che questa volta si sia andati oltre, dispiace leggere certe parole, si può non essere d’accordo con alcune scelte, si può criticare, ma mai dovrebbe mancare il rispetto. MAI. Nei miei confronti, di mio padre e della mia famiglia».

Ultimo aggiornamento: 20:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA