Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lo strano caso Dybala: la Juve non lo rinnova, l'Inter lo mette in stand by. Roma e Milan sono alla finestra

Non è una situazione destinata a durare, anzi, ma dopo l’addio alla Juventus l’argentino ha avuto poca possibilità di scelta

Mercoledì 22 Giugno 2022 di Alberto Mauro
Lo strano caso Dybala: la Juve non lo rinnova, l'Inter lo mette in stand by. Roma e Milan sono alla finestra

C’era una volta il simbolo della Juventus con il 10 sulle spalle, l’idolo dei tifosi e Mvp del campionato 2019-2020. Poi qualcosa è cambiato tra la Juve e Dybala, il rapporto giocatore/società si è sfilacciato irrimediabilmente, aspettando un rinnovo che non è mai arrivato. E in questo momento il futuro è incerto visto che la Joya è ancora alla ricerca della sua prossima squadra. Non è una situazione destinata a durare, anzi, ma dopo l’addio alla Juventus l’argentino ha avuto poca possibilità di scelta, e pure l’Inter che si è dimostrata interessata da subito lo ha messo in stand by per dare priorità a Lukaku. Se ne riparlerà a luglio, e mentre Paulo aspetta l’Inter inizia a guardarsi intorno, aspettando l’offerta irrinunciabile che non è ancora arrivata. L’addio alla Juve è stato turbolento, prima a causa di una differenza sostanziale tra domanda e offerta, poi anche per la gestione di Jorge Antun: le operazioni infatti si sono bloccate per mesi aspettando la sua abilitazione.

Un peccato per Dybala che aveva di fatto trovato l’accordo totale con la Juve a ottobre, dopo qualche mese invece la società ha avanzato dubbi sfociati nel mancato rinnovo. La decisione unilaterale della dirigenza bianconera ha spiazzato Dybala, convinto comunque di continuare la sua avventura in bianconero, e in lacrime all’ultima allo Stadium. Da quel momento Paulo è diventato un campione sul mercato, a parametro zero, ma al di là di alcuni sondaggi (Atletico Madrid, Siviglia, Newcastle) l’unica vera offerta ricevuta è quella dell’Inter dell’amico Marotta. C’è ancora distanza tra l’offerta nerazzurra di 5,5 milioni e la sua richiesta di 7 più bonus, ma ampi margini di manovra per limare la differenza. Intanto approfittando dell’impasse, la Roma ha provato a farsi sotto, con Totti ambasciatore, e nell’ultimo periodo ci ha fatto un pensierino anche il Milan. Insomma, tutti lo vogliono (tranne la Juve) ma al momento nessuno sembra intenzionato a fare l’affondo decisivo. L’Inter infatti prima di accollarsi l’ingaggio dell’argentino deve ragionare sulle uscite: Sanchez ma anche Dzeko, visto che in attacco tornerà Lukaku. Nei prossimi giorni è previsto un nuovo appuntamento dell’Inter con l’entourage di Dybala ma ci vorrà ancora tempo. E intanto Milan e Roma sono alla finestra, mentre Paulo aspetta di conoscere il suo destino.

Ultimo aggiornamento: 23 Giugno, 11:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA