Sassuolo-Napoli 2-2, finale mozzafiato al Mapei: Defrel segna il gol della vittoria ma il Var lo cancella. La "schiacciagrandi" inchioda anche i primi della classe

Mercoledì 1 Dicembre 2021
Diretta Sassuolo-Napoli dalle 20.45: probabili formazioni e dove vederla

Il Napoli perde due punti e tre big. Finisce 2-2 la sfida del Mapei Stadium, una gara che a 20' dal termine la squadra azzurra sembrava poter controllare e che nel finale ha rischiato anche di perdere. Polemiche per la direzione di Pezzuto. Quelli del Napoli recriminano per la punizione del 2-2, quelli del Sassuolo per l'annullamento del gol del possibile 3-2.

Spalletti conferma interamente l'undici che aveva travolto la Lazio domenica a Fuorigrotta nella notte dedicata a Maradona. Lobotka è il faro del gioco, al suo fianco Fabian con Lozano, Zielinski e Insigne alle spalle di Mertens. Consueto 4-3-3 per Dionisi, che lancia nel tridente Berardi, Scamacca e Raspadori. Il gioco passa dai piedi di Lopez, mentre Frattesi e Traore hanno licenza di inserirsi.

Proprio un'imbucata per Frattesi, al 10', crea apprensioni a Ospina: il centrocampista neroverde non aggancia e l'azione sfuma. Il Napoli controlla il gioco, disegna buone trame, difetta però spesso e volentieri di precisione nell'ultimo passaggio o nella conclusione, come al 15' quando Zielinski, su sponda di Di Lorenzo, calcia alto da due passi. Ci prova Insigne al 26', ben lanciato da Rui: Consigli c'arriva sulla conclusione di punta del capitano azzurro. Il Sassuolo gioca più basso del solito e qualche volta rischia: al 33' sempre Consigli ci mette una pezza su un tocco all'indietro di Rogerio, che per poco non fa autogol su traversone di Lozano. Il finale di tempo, però, è di marca emiliana. Prima ci prova Raspadori dal limite, poi Ferrari che prende la mira dall'altezza del dischetto sugli sviluppi di un corner: in entrambe le circostanze Ospina è attentissimo.

Dopo il riposo Spalletti perde Insigne - problema al polpaccio - e lancia Elmas. Il Napoli ci mette 6' a trovare il gol. Mertens recupera palla al limite dell'area avversaria (errato appoggio di Traore per Ferrari), poi Zielinski imbecca Fabian che tira di sinistro: Consigli è spiazzato. Il Sassuolo prova a reagire, ma al 14' è colpito di nuovo: Zielinski pennella dalla sinistra, Mertens aggancia e spara a rete col destro. Rete numero 140 con la maglia del Napoli per il belga, che conferma di attraversare un ottimo momento. Dionisi lancia Henrique e Kyriakopoulos per Traore e Rogerio, Spalletti perde anche Fabian - fastidio all'adduttore - e toglie dal campo lo stesso Mertens: dentro Politano e Petagna. Il Napoli passa al 4-4-2, sembra poter gestire la situazione, ma al 27' incassa il gol che riapre tutto: traversone di Kyriakopoulos, Scamacca stoppa in area, si gira e fulmina Ospina. Altro guaio per Spalletti: si ferma anche Koulibaly per un problema al flessore della coscia sinistra. Deve entrare Juan Jesus e il Sassuolo ci crede. Entra Defrel per Raspadori e al 44', dopo una punizione forse invertita da Pezzuto, si materializza il 2-2: Berardi calcia in mezzo, Ferrari colpisce di testa e beffa Ospina. Non è finita, perché al 3' di recupero Berardi ruba palla a Rrahmani e imbecca Defrel che insacca dal limite. Gioia incontenibile dei calciatori del Sassuolo, ma dopo un consulto Var l'arbitro annulla: c'è fallo sul difensore del Napoli. Finisce 2-2 e sono tutti delusi.

 

 

Sassuolo-Napoli, le formazioni ufficiali

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Frattesi, Maxime Lopez, Traore; Berardi, Scamacca, Raspadori. All. Dionisi

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Lobotka, Fabian Ruiz, Zielinski; Lozano, Mertens, Insigne. All. Spalletti

 

Ultimo aggiornamento: 23:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA