DIRETTA

Austria-Italia 2-0, notte fonda a Vienna per gli azzurri: settima sconfitta di Mancini in nazionale

Domenica 20 Novembre 2022

Triplice fischio

Notte fonda a Vienna: Settima sconfitta per Mancini in nazionale.

80': progressione impressionante di Zaniolo sulla fascia: dopo aver raggiunto il fondo, serve un assist a Chiesa che non riesce a inquadrare la porta: il suo tiro finisce alto sopra la traversa.

70': occasione d'oro per l'Italia: l'invenzione di Verratti trova Raspadori che dopop aver addomesticato il pallone in area di rigore impegna Lindnerin in una splendida parata a croce sulla linea di porta.

66': fiammata di Federico Chiesa nel gelo della notte austriaca all'Ernst Happel Stadion. L'attaccante juventino tenta il tiro a giro da fuori area dopo essersi liberato con una sterzata delle sue: di poco fuori a lato.

56': gli azzurri ci provano dalla distanza! Barella non riesce a tenere bassa la sua bordata da fuori area: il pallone finisce alto sopra la traversa.

49': Chiesa triangola in area di rigore con Raspadori e, invano, prova a servire i compagni che si erano spinti sottorete: l'intervento provvidenziale di Alaba scongiura l'insidia per gli austriaci.

47': Arnautovic fraseggia nello stretto con Sabitzer e poi scatena il destro: Donnarumma reattivo respinge prontamente il pallone.

É iniziata la ripresa

Squadre di nuovo in campo per il secondo tempo.

Intervallo

Le squadre rientrano negli spogliatoi per il break sul punteggio di 2-0.

40': l'Italia prova ad alzare la testa. Politano sterza in area di rigore e tenta la conclusione sul primo palo con il destro: Lindner si fa trovare pronto respingendo il pallone fuori.

Gol Austria

35':  Alaba raddoppia per gli austriaci con una punizione che trova impreparato Donnarumma. Il sinistro dai 25 metri del capitano austriaco si infila sotto la traversa: azzurri in balìa dei padroni di casa.

30': gli austriaci colpiscono il palo! Adamu nel cuore dell'area di rigore spara in pieno contro il legno.

27': di nuovo Arnautovic! L'ex Inter, scatenato sull'esterno, polverizza Gatti e serve Adamu a centro area che manca la girata vincente.

22': Gatti, in evidente difficoltà finora, viene graziato dall'arbitro Dingert: l'intervento scomposto ai danni di Sabitzer probabilmente meritava un cartellino giallo. 

19': Alaba costretto a rifugiarsi in corner su pressione offensiva di Politano: Gatti non inquadra la porta staccando di testa su calcio d'angolo.

16': splendida giocata in velocità di Marko Arnautovic, ispiratissimo, che semina il panico sulla fascia sinistra e una volta entrato in area di rigore serve un bel assist ad Adamu: l'attaccante del Salisburgo non riesce però a capitalizzare e spara con una puntata a lato.

12': Seiwald interviene in maniera scomposta su Verratti, affondando i tacchetti sulla caviglia del centrocampista del PSG: giustamente ammonito.

Gol Austria

6': L'Austria sblocca il risultato! I padroni di casa trovano la via del gol sull'asse Arnautovic-Schlager: l'attaccante in forza al Bologna serve un assist al bacio in area di rigore al centrocampista del Lipsia che sottorete si dimostra freddissimo portando in vantaggio i suoi.

1': azzurri subito pericolosi in avvio di partita: Dimarco mette in difficoltà Alaba con un cross basso insidioso: il capitano austriaco costretto in scivolata rischia l'autorete.

Fischio d'inizio

Squadre in campo all'Ernst Happel Stadion di Vienna: è iniziato il match.

 

Formazioni ufficiali

Austria (4-2-3-1): Lindner; Posch, Lienhart, Alaba, Wober; Seiwald, Schlager; Baumgartner, Sabitzer, Adamu; Arnautovic. 

Commissario tecnico: Ralf Rangnick.

A disposizione: A. Schlager, Hedi, Grillitsch, Gregoritsch, Mwene, Kainz, Cham, Schmid. 

Italia (3-4-3): Donnarumma; Gatti, Bonucci, Acerbi; Di Lorenzo, Barella, Verratti, Dimarco; Politano, Raspadori, Grifo. 

Commissario tecnico: Roberto Mancini.

A disposizione: Meret, Provedel, Vicario, Ricci, Scalvini, Parisi, Pafundi, Pinamonti, Gnonto, Pessina, Chiesa, Miretti, Zaniolo, Bastoni. 

All'Ernst Happel Stadion di Vienna Roberto Mancini supererà Marcello Lippi e Cesare Prandelli per numero di panchine con nazionale diventando il terzo c.t. con più presenze dopo Vittorio Pozzo (95) ed Enzo Bearzot (88).

Ultimo aggiornamento: 22 Novembre, 10:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci