De Laurentiis: «Avrei dovuto trattenere Spalletti. Garcia? Andava esonerato prima. Rinnovo Kvara? A fine campionato»

Le parole del patron del Napoli Aurelio De Laurentiis

Mercoledì 7 Febbraio 2024 di Pasquale Tina
De Laurentiis

Quasi due ore in cui ha provato a spiegare i motivi della crisi del Napoli, scivolato al settimo posto in classifica nella stagione del post scudetto. Aurelio De Laurentiis ha dato la sua versione sui problemi che stanno caratterizzando gli azzurri.

Di base ne sono due: non aver insistito con la conferma di Spalletti e non aver esonerato prima Rudi Garcia.

Le dichiarazioni di De Laurentiis

Su Spalletti il patron azzurro ha detto: «Gli avevo fatto bene il contratto, era lo stesso di Rafa Benitez. C’era una opzione unilaterale di rinnovo che io ho esercitato il 21 aprile dopo l’eliminazione in Champions con il Milan che mi ha deluso molto. Era anche un gesto per sostenerlo. Spalletti mi ha chiesto un anno sabbatico il 12 maggio nella famosa cena di Chiaia, ma poi accettato la proposta di Gravina. Forse l’aveva già ricevuta. Probabilmente avrei dovuto insistere e chiedere di rispettare l’impegno».

Su Rudi Garcia: «Non ho preso un bollito, ma non si è integrato evidentemente. Ha detto di non conoscere la storia dell’ultimo Napoli. Ho sbagliato ad accettare Rongoni e non Sinatti che era il nostro preparatore atletico. Probabilmente avrei dovuto esonerarlo prima, ma col senno di poi è semplice dirlo».

Su Mazzarri: «Ha avuto l’umiltà di mettersi in gioco. Gli avevo chiesto di copiare il gioco di Spalletti, ma anche questo è un errore. Adesso avrà la rosa al completo: non ha senso per me parlare di un altro allenatore».

Sul futuro del club: «Entro il 2030 saremo alla pari delle potenze mondiali. Lascerò Castel Volturno entro un anno e mezzo. Dovrò costruire un centro sportivo nuovo con dodici campi da calcio e poi penserò allo stadio. Ho parlato con il sindaco: voglio chiudere la questione entro 120 giorni, altrimenti andrò ad Afragola, dove sarà implementata la linea ferroviaria. Farò io questi investimenti, non ho bisogno di finanziamenti. Proveremo a vincere lo scudetto entro tre anni».

Su Kvaratskhelia: «Parleremo del rinnovo a fine campionato. Kvara qua si trova bene».

Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio, 08:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci