Mourinho affonda in Norvegia. Tracollo storico dei giallorossi: 6-1 in casa del Bodo/Glimt

Giovedì 21 Ottobre 2021
Mourinho affonda in Norvegia. Tracollo storico dei giallorossi: 6-1 in casa del Bodo/Glimt

Se Mourinho voleva dimostrare che la panchina della Roma non è all'altezza dei titolari, c'è riuscito. Stavolta passando dalle parole ai fatti. I giallorossi escono clamorosamente sconfitti 6-1 dalla trasferta sopra il Circolo Polare Artico contro il Bodo/Glimt. Partita senza storia con i norvegesi avanti di due gol dopo appena 20 minuti. L'uno-due è firmato da Botheim (pronto a chiudere un dai e vai con Brunstad Fet) e Berg, bravo a concludere dal limite dell'area con la difesa romanista a guardare. Reparto inedito (Reynolds-Ibanez-Kumbulla-Calafiori) come del resto l'undici schierato dallo Special One nel primo tempo. Sono 9 i calciatori nuovi impiegati al posto dei titolari (Ibanez e Rui Patricio) con Villar nell'inedito ruolo di trequartista e Mayoral preferito a Shomurodov. Sotto di due reti, l'acuto di Carles Perez (assist di 30 metri di Diawara) si perde nelle raffiche di vento che soffiano sull'Aspmyra Stadion.

Mourinho: «Tutta colpa mia ma ora non mi farete più la solita domanda»

Perché quando José a inizio della ripresa inserisce Mkhitaryan, Shomurodov e Cristante, la Roma subisce subito il terzo gol per un'ingenuità di Diawara che si fa sorprendere sulla linea di fondo da Samspted, bravo a regalare il pallone per la doppietta personale di Botheim. Sotto 3-1, Mourinho inserisce anche Pellegrini e Abraham per un iper-offensivo 4-2-1-3 che sbilancia ulteriormente i giallorossi. E così in una classica azione di contropiede arriva addirittura il 4-1 con Solbakken che si libera agevolmente di un goffo Kumbulla e supera in uscita Rui Patricio. La Roma non c'è più. Nell'ultimo quarto d'ora il Bodo/Glimt dilaga. Prima Pellegrino poi l'imprendibile Solbakken confezionano una storica brutta figura. Mourinho impietrito (come i 400 tifosi giallorossi presenti) assiste inerme. Stavolta cercare e trovare un alibi sarà difficile.

 

 

SECONDO TEMPO

92' Finisce qui. La Roma cade malamente in Norvegia. Il tracollo è storico. 

90' Saranno due i minuti di recupero. 

85' La Roma spera che questi cinque minuti finali passino velocemente. 

80' GOL BODO/GLIMT: Sì, adesso è una legnata che si può definire storica. Segna di nuovo la squadra norvegese, con Solbakken, che questa volta lo salta Rui Patricio, e appoggia a porta vuota. Nemmeno i tifosi del Bodo ci credono. 

78' GOL BODO/GLIMT: Altro errore difensivo della Roma, che praticamente non contrasta più nessuno. E Pellegrino si ritrova tutto solo dalle parti di Rui Patricio, e non può proprio sbagliare. 

77' Destro di Pellegrini, potente, ma poco preciso. Il pallone si perde a lato. 

76' Adesso la Roma deve tenere mentalmente per evitare un risultato più rotondo. Un punteggio amarissimo fino al momento, ma che potrebbe anche aumentare, visto che il Bodo non molla, e i giallorossi continuano ad avere difficoltà nel riuscire anche a fare due passaggi consecutivi. 

71' GOL BODO/GLIMT: Dilagano i norvegesi. E lo fanno con Solbakken. Palla in profondità, Kumbulla non riesce a cambiare passo e rimane praticamente piantato. Solbakken invece ci arriva e se ne va davanti a Rui Patricio e non sbaglia con lo scavetto. Debacle giallorossa. 

65' Mancano ancora 25' al termine. Ma al momento la Roma non dà nessuna sensazione di poter riprendere una partita nata malissimo e che potrebbe finire peggio. 

60' Fuori Diawara, dentro Pellegrini. Fuori El Shaarawy, dentro Abraham. Mourinho si gioca tutti i cambi a disposizione per raddrizzare la partita. 

56' Sinistro di Solbakken, che attacca la porta da destra verso sinistra e poi scarica col mancino. Centrale. Rui in due tempi. 

55' I cambi di Mourinho alla fine della primo tempo non hanno al momento dato i frutti sperati. La Roma è rimasta nello spogliatoio. 

52' GOL BODO/GLIMT: Si addormenta la difesa della Roma. Diawara non copre, lasciando la possibilità a Sampsted di crederci e di metterci in mezzo. Nel cuore dell'area è solo Botheim, che non può sbagliare a pochi metri dalla linea di porta. 

50' Ancora Berg, a farsi metà campo palla al piede. Poi serve Konradsen, che ci prova dai 25 metri. Destro smorzato e Rui Patricio blocca. 

46' Iniziata la ripresa. E Mourinho ne ha bocciati tre: fuori Darboe, Mayoral e Villar, dentro Cristante, Shomurodov e Mkhitaryan. 

PRIMO TEMPO

Avvio choc. Poi il gol di Carles Perez che tiene aperta la sfida. La Roma è sotto 2-1 contro il Bodo/Glimt, che la apre con Botheim e poi raddoppia con Berg. Tutto facile nei primi 20' per i norvegesi, che hanno fatto letteralmente quello che hanno voluto. La rete dello spagnolo tiene viva la squadra di Mou. Che però rischia anche il terzo gol. Serve un'altra squadra, nel secondo tempo,  per riprenderla. 

46' Non c'è più tempo, finisce il primo tempo. 

46' Nell'ultimo pallone utile, il Bodo ha avuto il pallone del 3-1 con Pellegrino di testa, che tutto solo dentro l'area non riesce a concludere verso Rui Patricio. Grande occasione per  i padroni di casa

45' Ci sarà un minuto di recupero in questo primo tempo.

38' Punizione dal limite per i giallorossi: s'incarica della battuta Carles Perez che però centra in pieno la barriera. 

33' Primo ammonito della partita. Darboe si becca il giallo per aver steso Berg che lo aveva saltato. 

27' GOL ROMA: Diawara in profondità, pesca Carles Perez che controlla bene e si trova tutto solo davanti ad Haikin: il mancino dello spagnolo è preciso. E riapre la partita.

 

24' E' di Carles Perez la prima conclusione verso lo specchio della porta della squadra di Mourinho. Sinistro potente ma centrale. 

20' GOL BODO/GLIMT: Fa quello che vuole la squadra di casa. E giustamente trova il raddoppio. Berg riceve al limite, nessuno esce a contrastarlo, e il capitano ha la possibilità di mirare con l'angolo col mancino e battere e Rui Patricio. Roma tramortita. Che sbanda. 

16' Bodo vicino al raddoppio: Konradsen si fa metà campo palla al piede senza trovare opposizione. La prima conclusione è respinta da un compagno, il pallone rimane nella disponobilità del centrocampista che ci riprova sempre col destro. Rui Patricio è ben posizionato e tiene a galla la Roma. 

12' Nessuna reazione dei giallorossi. Ancora in difficoltà davanti alla voglia, soprattutto, che i padroni di casa stanno mettendo in campo in questi primi minuti di gioco. 

8' GOL BODO/GLIMT: La Roma non è apparsa in partita. E il Bodo ne approfitta con Botheim. Azione sulla destra della formazione norvegese, che con due passaggi in verticale arriva dalle parti di Rui Patricio: la sfera capita sui piedi di Botheim, che ha lo spazio per stoppare e per mirare all'angolo. I padroni di casa sono avanti. 

7' Subito in difficoltà Reynolds, che è assai arruginito. Pellegrino lo ha capito, e cerca sempre di puntarlo. 

5' La Roma attende il Bodo/Glimt: la squadra giallorossa, stasera con la nuova maglia, quella presentata ieri, lascia muovere il pallone ai norvegesi. 

1' Iniziata la partita in Norvegia, il primo pallone lo muove la squadra di casa.

Squadre in campo, tutto pronto per l'inizio di Bodo/Glimt-Roma

Bodo/Glimt-Roma: formazioni ufficiali

BODO/GLIMT (4-3-3): Haikin; Sampsted, Moe, Lode, Bjorkan; Fet, Berg, Konradsen; Solbaken, Botheim, Pellegrino. All.: Knutsen.

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Reynolds, Kumbulla, Ibanez, Calafiori; Diawara, Darboe; Perez, Villar, El Shaarawy; Mayoral. All.: Mourinho

Dove vederla in diretta tv e diretta streaming

La sfida Bodo/Glimt-Roma, in programma questa sera, giovedì 21 settembre alle 18:45, sarà possibile seguirla in diretta tv su Sky Sport. Sono due i canali dove sarà possibile vedere il terzo impegno in Conference League della squadra di Mourinho: il 203 (Sky Sport Football) e il 253 (Sky Sport). In streaming la partita potrà essere seguita sia tramite l'applicazione Sky Go, e anche su Dazn, che ha preso i diritti della manifestazione europea nata quest'anno e che vede impegnati i giallorossi. 

Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre, 00:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA