Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Calciomercato Lazio: Carnesecchi si opera a Bologna, mentre Casale strizza l'occhio: «Sarri un grande»

Restano in attesa Chust, sponsorizzato da Tare, e Pablo Marí

Mercoledì 15 Giugno 2022 di Valerio Marcangeli
Calciomercato Lazio: Carnesecchi si opera a Bologna, mentre Casale strizza l'occhio: «Sarri un grande»

Giunti alla metà di maggio la Lazio continua a essere bloccata sul mercato. Sono ormai lontani i tempi delle promesse fatte a Sarri. Il tecnico sognava almeno quattro colpi prima di Auronzo di Cadore, ma sarà costretto ad accettarne uno o al massimo due. Il presidente Lotito infatti attenderà prima di azzerare l’indice di liquidità (meno di 5 milioni). Prima toccherà a Tare chiudere i trasferimenti in uscita di Vavro (al Copenaghen), Escalante e Muriqi. Sarà quello il tesoretto per tornare liberi di agire sul mercato e allo stesso tempo piazzare i primi colpi.

Lazio, Carnesecchi operato a Bologna

Uno è pronto, visto che per Marcos Antonio manca solo l’ufficialità. L’altro che il Comandante vorrebbe prima del ritiro, anche se sarà costretto a star fermo, è Carnesecchi. Oggi il giovane portiere azzurro si opera a Bologna dal professor Porcellini, specialista in ortopedia e traumatologia, e insieme alla Lazio spera in un esito positivo dell’intervento. Il club capitolino ormai si è deciso a puntarci. Attenderà l’operazione, ma difficilmente cambierà idea. Bisognerà convincere l’Atalanta non solo ad accettare uno sconto di 3 milioni, ma anche a fare a meno del 20% sulla futura rivendita del classe 2000. Sarri spera che la situazione possa sbloccarsi presto e nel frattempo chiede un altro portiere da affiancare a Reina mentre Carnesecchi sarà fuori. Un profilo esperto che sarà difficile da trovare poiché tutte le scadenze che interessavano hanno rinnovato (Provedel, Consigli e Perin), mentre gli esperti Sirigu e Marchetti non soddisfano. Stesso discorso per Gollini e Cragno, per i quali andrebbe anche sborsata una cifra importante. Restano infine Vicario e Kepa le principali alternative (remote) a Carnesecchi.

Calciomercato Lazio, Tare valuta i parametri zero: da Romagnoli a Mertens, da Djuricic e Suarez

Carnesecchi, infortunio alla spalla: tre mesi ai box. Ora la Lazio vuole lo sconto

Lazio, Casale: «Sarri è un grande allenatore e mi farebbe piacere giocare per lui»

Ci sono novità anche in difesa. Nessuna trattativa, ma una dichiarazione che alimenta nuove voci. Si tratta di Casale. Il difensore è stato intervistato da Sportitalia e ha risposto così alla provocazione sulla Lazio: «Sicuramente ho ricevuto tanti messaggi e ho letto tante notizie. Ho parlato con il mio procuratore e mi ha detto che mi farà sapere lui. Fa piacere essere accostato alle grandi squadre. Sto aspettando la chiamata però gioco nella squadra in cui sono cresciuto ed è un piacere. Sarri mi cerca? Sicuramente è un grande allenatore e mi farebbe piacere giocare per lui. Io però sono un calciatore del Verona e devo pensare a questo». Setti difficilmente chiederà meno di 11 milioni di euro per lui. Il Comandante spinge con Lotito per un tentativo, anche perché il classe ’98 sarebbe il compagno di reparto prescelto per Romagnoli, tornato in auge negli ultimi giorni. La Lazio stavolta sembra disposta ad alzare l’offerta: a 3 milioni di ingaggio si chiude. Restano infine in attesa Chust, sponsorizzato da Tare, e Pablo Marí.


© RIPRODUZIONE RISERVATA