Il caso De Ligt e il nodo Chiesa: attenta Juventus, puoi perdere un top

Sabato 25 Dicembre 2021 di Eleonora Trotta
Il caso De Ligt e il nodo Chiesa: attenta Juventus, puoi perdere un top

I ritocchi prima della rivoluzione estiva. Gennaio sarà per la Juventus il mese delle occasioni e degli affari low cost. Nessun acquisto di peso, ripetono dalla Continassa: l'obiettivo è ingaggiare un centrocampista in prestito, a patto che venga ceduto il gallese Aaron Ramsey. L'attaccante? In questa fase non è da scartare. Molto dipenderà dalla situazione di Kaio Jorge e dal momento di Alvaro Morata, che con Allegri in panchina sta vivendo una stagione in chiaroscuro. Non solo acquisti: in casa Juve si discute anche delle possibili cessioni di Matthijs De Ligt e Federico Chiesa. Il primo, molto corteggiato da Chelsea, Barcellona e Psg, è stato criticato dall'ad Arrivabene per il mancato attaccamento alla maglia: «Matthias è un grandissimo difensore, deve fare il suo lavoro così come noi faremo il nostro». Poi ha aggiunto: «I rapporti sono sereni, quando sarà il momento parleremo». Il riferimento alle dichiarazioni dell'agente Mino Raiola è chiaro. Nei giorni scorsi, il noto agente ha infatti lanciato l'allarme anticipando le prossime mosse di calciomercato: «È pronto per un nuovo passo, lo vogliono in tanti», ha detto a NRC. Il contratto dell'olandese, con scadenza 2024, prevede una clausola da 125 milioni di euro. Ma la Juventus è pronta a discutere anche offerte sui 60-70 milioni di euro. 

 

Calciomercato Juventus, il futuro di Chiesa

Prezzo simile per Federico Chiesa. L'attaccante bianconero non è nella lista degli intoccabili di Allegri: tra i due, si sa, il rapporto stenta a decollare. Non mancano così gli interessamenti dall'estero con i club della Premier, l'Atletico Madrid e il Bayern Monaco in prima fila. «Posso confermare che si tratta di un grande giocatore - il pensiero di Rummenigge - . Ha sempre dimostrato le sue grandi doti con la maglia dell'Italia, con la Fiorentina e con la Juventus. È da Bayern Monaco». Insomma, Chiesa potrebbe essere il bancomat per finanziare l'attesa rivoluzione bianconera. 

 

Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre, 16:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA