L'Atalanta passa anche a Cagliari ed è a -1 dall'Inter

Domenica 5 Luglio 2020
Tre punti "sudati", l'Atalanta batte il Cagliari e si porta a un punto dal terzo posto. Ottava vittoria di fila per la squadra di Gian Piero Gasperini: il gol partita al 27', grazie a un calcio di rigore di Luis Muriel, alla sedicesima rete stagionale.
Ritmi non altissimi, il caldo ha suggerito un approccio prudente al match per le squadre che hanno tuttavia creato occasioni fin dai primi minuti. Come al 12' quando il perfetto tiro a giro di Simeone aveva sbloccato il match: gol annullato dal var per un tocco del "cholito" che aveva dato inizio all'azione. Dodici punti di vantaggio sul quarto posto non accontentano l'Atalanta, che scampato il pericolo ha trovato la rete decisiva su rigore, al 27'. Partita tutta in discesa per i giocatori di Gasperini, che anche prima del tiro dagli undici metri con espulsione del giovane Carboni, avevano avuto quattro limpide occasioni per sbloccare il match.
Certo non la migliore versione della "super" Atalanta, ma tanto è bastato a imbrigliare un Cagliari in inferiorità numerica, comunque sempre in partita. Squadra attendista quella di Walter Zenga, con un pressing "intelligente" visti i 34 gradi e capace di ribattere alle palle-gol dei bergamaschi fino al 93'. I rossoblù hanno pagato la giornata "no" del goleador principe, Joao Pedro, e la scarsa ispirazione di Radja Nainggolan, sotto tono rispetto alle ultime uscite. L'ingresso dell'artiglieria pesante dei nerazzurri, al 60', con Duvan Zapata, Alejandro Gomez e Josip Illicic, non ha ottenuto il risultato sperato.
Gasperini ha dovuto attendere il 93' per portare a casa l'ottava vittoria di fila e ipotecare un posto nella prossima Champions. Per il Cagliari, invece, si spegne la già complicata possibilità di qualificarsi in Europa League.

LEGGI LA CRONACA

Guarda la classifica Ultimo aggiornamento: 21:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA