Bologna e Genoa si prendono un punto a testa, finisce 2-2 al Dall'Ara

Martedì 21 Settembre 2021 di Emilio Buttaro
Bologna e Genoa si prendono un punto a testa, finisce 2-2 al Dall'Ara

Un passetto avanti in classifica per le due squadre rossoblù nella gara che apre il turno infrasettimanale. Succede tutto nella ripresa con il giovanissimo scozzese Hickey ad aprire le marcature e l’ex Destro che subito dopo trova il pari. Nel finale un rigore per parte, le firme sono quelle di Arnautovic e Criscito.

 

 

Bologna-Genoa, la cronaca del match

Padroni di casa col lutto al braccio per la scomparsa di Romano Fogli, uno dei simboli più amati del Bologna e icona dell’ultimo scudetto. Mihajlovic ripropone dal primo minuto Orsolini, dall’altra parte Kallon affianca in avanti l’ex Destro.

Partenza a ritmi alti con il Grifone più intraprendente mentre i felsinei appaiono imprecisi in fase di costruzione. L’undici di Sinisa prova ad accendersi cercando di smaltire al più presto i 6 gol presi in casa Inter. Anche il patron rossoblu Joey Saputo presente al Dall’Ara confida in una pronta reazione. E col passare dei minuti la squadra di casa cresce affacciandosi con più frequenza nell’area di rigore avversaria. Arnautovic si conferma un giocatore importante per il Bologna e anche quando non brilla è lui in assoluto il riferimento offensivo dei felsinei. Tra gli ospiti Nicolò Rovella si conferma un giocatore di grande personalità malgrado la giovane età.  

In apertura di ripresa i rossoblu di casa passano: sugli sviluppi di una palla inattiva, dal limite dell’area Hickey di sinistro batte Sirigu all’angolino. Per il difensore scozzese classe 2002 è il primo gol con la maglia del Bologna e nel campionato italiano. La risposta degli ospiti è immediata, ci pensa Mattia Destro, l’ex più atteso della gara a girare di testa in rete un cross dalla sinistra di Criscito. L’attaccante del Genoa sfiora la doppietta esaltando le qualità del portiere di casa. Mihajlovic  intanto rivoluziona l’assetto sulle fasce proponendo Skov Olsen e Vignato.

Anche Hickey sfiora il secondo sigillo personale mentre Arnautovic prova l’eurogol. Insiste la squadra di casa e Sirigu è decisivo su colpo di testa di De Silvestri. Ma Sinisa vuole vincere e torna in vantaggio grazie al rigore trasformato con personalità da Arnautovic. Il Genoa non molla e poco prima dello scadere trova il pari ancora su penalty calciato da capitan Criscito. In pieno recupero rosso per Mihajlovic ed all’ultimo respiro salvataggio decisivo di Sirigu su Soriano. Finisce in parità e la gara si conclude così come era iniziata nel ricordo di Romano Fogli, l’ultimo eroe dello scudetto rossoblu del ’64. Quella squadra fantastica da oggi gioca al completo in Paradiso.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA