Benzema condannato a un anno di carcere (con condizionale) per complicità per il caso sextape

Stamane la sentenza del tribunale di Versailles

Mercoledì 24 Novembre 2021
Benzema, condannato a un anno di carcere per il tentato ricatto nel caso "sextape"

Karim Benzema è stato condannato a un anno di carcere, con la condizionale, per il caso "sextape". L'attaccante del Real Madrid e della nazionale francese è stato riconosciuto colpevole di complicità nel tentativo di ricatto dell'ex compagno di squadra Mathieu Valbuena, finito nei guai per un video di sesso.

Karim Benzema codannato nel caso "sextape"

L'attaccante francese del Real Madrid Karim Benzema è stato giudicato colpevole di complicità nel tentativo di ricattare il suo ex compagno di squadra Mathieu Valbuena con un video di sesso in quello che è noto come il caso "sextape". 

 

 

La Corte di Versailles ha ritenuto che la conversazione che Benzema ha avuto con Valbuena in cui ha cercato di convincerlo a entrare in contatto con i ricattatori costituisce un intervento "deliberato" per far pagare il calciatore del Lione al fine di impedire la trasmissione del video.

Anche Benzema, i cui legali hanno annunciato la presentazione di un ricorso, è stato condannato inoltre a una multa di 75.000 euro (87.000 dollari). Nei confronti degli altri quattro imputati, il tribunale di Versailles ha inflitto pene che vanno da 18 mesi di reclusione condizionale a 2 anni e mezzo di pena detentiva obbligatoria.

Ultimo aggiornamento: 14:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA