Barcellona, presentato Setién, il presidente Bartomeu: «Serviva una scossa»

Martedì 14 Gennaio 2020
«Siamo a metà stagione ed era necessario dare una scossa per affrontare la seconda parte della stagione. Noi puntiamo sempre in altro e riteniamo che con questo nuovo impulso si possa aspirare alla Liga, alla Champions e alla Coppa del Re. Avrei voluto che le cose andassero in modo diverso». Così il presidente del Barcellona in occasione della presentezione del nuovo tecnico Quique Setién. «Abbiamo parlato con molti allenatori, non solo con lui», ha fatto sapere Bartomeu aggiungendo che il suo modo di allenare ci piace, così come il suo stile di gioco si sposa pienamente con la nostra filosofia. Detto questo, ringrazio Ernesto Valverde per questi due anni e mezzo in cui abbiamo vinto».

«Voglio vincere giocando bene e sono pronto a morire per le mie idee»: si presenta così il neo tecnico del Barcellona, Quique Setién, in conferenza stampa all'indomani dell'esonero di Ernesto Valverde e all'inizio della sua avventura catalana. Dopo i ringraziamenti di rito, al presidente Bartomeu e al suo predecessore, l'ex allenatore del Betis si definisce «una persona emotiva e non nascondo che questo per me è un gioco speciale. Adesso vorrei trasmettere questo entusiasmo alla squadra. Ieri ero a spasso e oggi mi trovo nella sede del Barcellona, ad allenare i migliori giocatori al mondo, una squadra pazzesca che non si può migliorare perché è già il massimo». Setien ha detto di «apprezzare il lavoro svolto da valverde e molte cose del suo lavoro saranno per me preziose. Basti dire che lascia la squadra che è prima in Liga. L'obiettivo?
«Vincere tutto quello che si può vincere giocando bene. Il miglior modo per vincere è giocare bene» Ultimo aggiornamento: 16:01


© RIPRODUZIONE RISERVATA