L'Atalanta vince ancora: Sassuolo ko 2-1 con Gosens-Zappacosta

Martedì 21 Settembre 2021 di Paolo Vavassori
Diretta Atalanta-Sassuolo 0-0: Gasperini cerca la prima vittoria in casa

L'Atalanta piega il Sassuolo con un primo tempo super. Ritmi alti, aggressività e accelerate sulle fasce sono il segreto di questa vittoria che certifica un salto di qualità dei nerazzurri rispetto alle ultime prestazioni. Si è rivista questa sera l'Atalanta tambureggiante e propositiva dei giorni migliori, soprattutto nel primo tempo. Il Sassuolo è stato bravo a resistere nel primo tempo e a rientrare in partita con Berardi. Ma poi nel corso di una ripresa equilibrata non è riuscito a cambiare passo pescando il jolly del pari.

Molte sorprese in avvio sui due fronti. A centrocampo Gasp fa esordire per la prima volta Koopmeiners che finora aveva giocato solo spezzoni di partita, concede un turno di riposo a Palomino in difesa a Freuler in mezzo al
campo, e, in avanti preferisce Malinovskyi a Ilicic come punta di destra. Dionisi invece propone Ayhan dall'inizio al posto di Chiriches in difesa con Muldur a destra invece dell'atteso Toljan. E davanti spazio a Berardi-Traore-Boga sulla trequarti dietro a Defrel centravanti che sostituisce Scamacca. Avvio rock dell'Atalanta che accelera subito e spezza l'equilibrio dopo tre giri di lancette scarsi: Malinovskyi crossa teso dalla destra, Zapata non ci arriva ma
Gosens a rimorchio, convergendo da sinistra, insacca in spaccata. Risponde il Sassuolo al 12' sull'asse Traore-Defrel. Il primo innesca, il secondo conclude male in area davanti a Musso divorandosi il pari. Ma l'Atalanta vola in ripartenza e su incursione e cross di Zappacosta al 14' la difesa neroverde trema e si salva anticipando il tap in ancora una volta di Gosens.

La gara è vivace e si gioca a viso aperto. Il Sassuolo prova a sfondare con il fraseggio sulla trequarti, l'Atalanta risponde con fiammate di qualità come al 22' quando Malinovskyi dopo una percussione di Pessina calcia di potenza: palla che sorvola di poco l'incrocio. Al 32' ancora Atalanta in velocità: imbucata di Zappacosta per Pessina che scialacqua in area solo davanti a Consigli. Il tema vincente per l'Atalanta nella prima mezz'ora è il binario di destra dove la velocità nello spunto di Zappacosta e le incursioni di Malinovskyi e talvolta di Pessina, fanno male alle retrovie neroverdi. Al 37' l'Atalanta raddoppia: tutto nasce da un anticipo di Koopmeiners che irrompe in area,
l'azione passa nei piedi di Zapata, Malinovskyi, ancora Zapata, e infine arriva a Zappacosta che in diagonale insacca. Sembra uno show atalantino. Ma il Sassuolo ha qualità e tecnica e al 44' Berardi lo riporta in carreggiata con un guizzo da campione: azione personale partendo da destra e mancino chirurgico sul quale Musso non è
impeccabile. Nella ripresa la sfida è meno spumeggiante. Il Sassuolo prova a pesare il jolly con i cambi (dentro anche il baby prodigio Raspadori) e l'Atalanta cerca di chiuderla (sinistro fuori di poco di Ilicic). Ma resta 2-1.  

LEGGI LA CRONACA

LE FORMAZIONI UFFICIALI

ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Toloi, Demiral, Djimsiti; Zappacosta, De Roon, Koopmeiners, Gosens; Pessina; Malinovskyi, Zapata. All.: Gasperini.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Ayhan, Ferrari, Kyriakopoulos; Magnanelli, Frattesi; Berardi, Traoré, Boga; Defrel. All.: Dionisi.

 

 

Ultimo aggiornamento: 23:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA