Fa Cup, Ancelotti avanti a fatica. Schalke: il "record" è salvo. Messi solito mattatore nella vittoria del Barcellona

Sabato 9 Gennaio 2021 di Giuseppe Mustica

C'è già la storia del Marine, che domani affronterà il Tottenham di Mourinho, ma l'Fa Cup anche nel turno di oggi ha regalato sorprese. Perché il Chorley Fc, squadra di sesta divisione inglese, ha battuto 2-0 il Derby County, formazione di Serie B e allenata da Rooney. Certo, questi ultimi sono arrivati decimati dal Covid, ma l'impresa rimane, senza dubbio. Poi c'è anche l'Everton di Carlo Ancelotti, costretto ai supplementari dal Rotherham, che non naviga in buone acque in Championship (23°). La truppa del tecnico italiano vince 2-1 grazie ai gol di Tosun e Doucouré nel primo tempo dell'extra time. Illusorio per gli ospiti il momentaneo pareggio di Olosunde. I Toffees, a fatica, superano il turno. Avanza anche il Leicester, che vince 4-0 sul campo dello Stoke City e, finalmente, sei mesi dopo, ritrova anche la vittoria lo Sheffield United, ultimo in Premier League, che ha vinto 3-2 sul campo del Bristol Rovers, squadra di League One. Vittoria ai supplementari, contro il Newcastle, anche per l'Arsenal di Arteta: decidono il classe 2000 Smith Rowe (109') e Aubameyang (117'). Passa infine il Manchester United, che batte 1-0 il Watford. Gol all'alba della sfida di McTominay.

BUNDESLIGA

Il sorpasso non riesce. Il Bayern Monaco rimane in testa, perché il Borussia Dortmund va a vincere (1-3) sul campo del Lipsia. Succede tutto nella ripresa: apre Sancho (55') e poi chiude la solita doppietta del norvegese Haaland (71', 84'). Inutile nel finale il gol di Sorloth per la squadra di Nagelsmann, che rimane al secondo posto in classifica perché il Leverkusen non va oltre l'1-1 in casa contro il Werder Brema. Toprak al minuto 52 porta avanti gli ospiti. Ci pensa Schick, al 70', a ristabilire la parità. Ma nella giornata di Bundesliga la notizia è certamente la vittoria dello Schalke 04: il record del Tasmania Berlin è salvo. Vittoria in grande stile per la squadra dello svizzero Gross, che batte 4-0 l'Hoffenheim trovando la vittoria 30 partite dopo l'ultima volta. E a quasi un anno di distanza (era il 17 gennaio del 2020). Il mattatore è il classe 2001 americano Hoppe che sigla una tripletta. Il sigillo lo mette Harit. Nelle altre gare vittoria del Friburgo (5-0) sul Colonia, del Francoforte (0-2) sul campo del Mainz e pareggio  tra Union Berlino e Wolfsburg (2-2). 

 

LIGA

La capolista Atletico Madrid è stata bloccata dalla neve che ha imbiancato la capitale spagnola. E allora ne ha approfittato il Barcellona, che è andato a vincere 0-4 sul campo del Granada rimanendo al terzo posto in classifica. Doppiette di Griezmann e di Messi, con la Pulce che ha iniziato alla grande questo 2021. E non solo: l'argentino ha segnato su calcio di punizione toccando quota 48 reti direttamente da fermo con la maglia blaugrana. Non è servito in questo caso il solito giochetto dei portieri che ormai mettono un uomo sdraiato dietro la barriera per non far passare sotto la palla. Perché Messi l'ha tirata bassa, andando a colpire proprio sul palo dell'estremo difensore del Granada. Magia. E in stagione adesso i numeri dicono questo: 14 gol e 6 assist in 21 presenze. Spettacolare, nel pomeriggio, la vittoria per 3-2 del Siviglia sulla Real Sociedad. Al 14' si è già sul 2-2 con la doppietta di En Nesyri per i padroni di casa e l'autorete di Diego Carlos e il gol di Isak per gli ospiti. Nella ripresa è sempre l'attaccante marocchino di Lopetegui che fissa il risultato portandosi a casa il pallone. E per gli andalusi è un enorme scatto in classiica. Su di un terreno ai limiti della praticabilità, il Real Madrid di Zidane non va oltre lo 0-0 sul campo dell'Osasuna. Nonostante tre partite in più giocate, i Blancos rimangono alle spalle dei cugini dell'Atletico. Una serata infelice per le Merengues, che si vedono annullare dal Var il gol della possibile vittoria di Benzema. Ma alla fine il risultato è giusto. 

LIGUE 1

Prima vittoria per il Psg targato Mauricio Pochettino. I francesi superano 3-0 il Brest. E, oltre al gol di Moise Kean, che sta veramente facendo grandi cose con la maglia parigina, c'è anche il ritorno alla rete di Mauro Icardi. Il risultato lo fissa Sarabia. Nel finale spazio anche per Florenzi.

Ultimo aggiornamento: 22:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA