Akpa, il ct della Costa d'Avorio svela: «Dopo il Covid respira al 50%»

Giovedì 13 Gennaio 2022 di Valerio Marcangeli
Akpa, il ct della Costa d'Avorio svela: «Dopo il Covid respira al 50%»

«Bravissimi ragazzi». Akpa Akpro esulta così per la vittoria della sua Costa d'Avorio contro la Guinea Equatoriale nella prima giornata del gruppo E di Coppa d'Africa. Tanta la gioia per l'1-0 firmato Gradel, ma qualcosa non torna: Akpa non è in Africa. Nella Instagram story pubblicata ieri sera di fronte alla televisione il calciatore si è geolocalizzato a Roma. Sbirciando sul sito ufficiale della federazione calcistica ivoriana si legge che: «Il nostro centrocampista Jean Daniel Akpa Akpro è stato contagiato dal Coronavirus mentre era con il suo club, la Lazio. Sta scontando una quarantena di 20 giorni in Italia». Un comunicato rinforzato dalle parole del ct della Costa d'Avorio, Patrice Beaumelle: «Jean-Daniel Akpa-Akpro dopo aver avuto il Covid-19 nel suo club alla Lazio ha seguito un isolamento di 10 giorni in Italia. Quando ha svolto le visite di idoneità gli sono stati riscontrati segni di una polmonite. Per questo viaggiare e salire di quota sarebbe stato un grosso rischio per la sua salute. Ha perso il 50% della sua capacità respiratoria, è sotto antibiotico e deve sottoporsi a cure per almeno 15 giorni».

Akpa Akpro era risultato positivo al Covid

Akpa Akpro non era rientrato regolarmente in gruppo nella ripresa post natalizia del 30 dicembre perché risultato positivo al Covid-19 (senza nessuna comunicazione ufficiale della Lazio). Il 4 gennaio il centrocampista ivoriano aveva svolto le visite di idoneità assieme a Zaccagni nella clinica Paideia ottenendo in teoria il via libera per lasciare l'Italia. Un via libera che in realtà non è mai arrivato e tra 7 giorni Akpa Akpro è atteso in gruppo da Sarri. Mistero svelato.

Ultimo aggiornamento: 10:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA