Pallamano, rifiutano di indossare il bikini sessista: multate le giocatrici novergesi

Mercoledì 21 Luglio 2021
Pallamano, rifiutano di indossare il bikini «imbarazzante»: multate le giocatrici novergesi
10

La nazionale femminile norvegese di beach handball (pallamano) è stata multata per essersi rifiutata di giocare in bikini durante una partita del torneo Euro 2021. Una protesta contro una divisa definita «imabarazzante» riservata alle sole donne in gara. 

La multa per «abbigliamento improprio»

Domenica scorsa la nazionale norvegese di pallamano ha indossato pantaloncini elastici lunghi fino alla coscia durante la partita per la medaglia di bronzo contro la Spagna in Bulgaria per protestare contro il design regolamentare del bikini. Un modello definito "imbarazzante" dallo stesso presidente della federazione norvegese dello sport. La squadra ha ricevuto una multa di 1.500 euro per «abbigliamento improprio», secondo una dichiarazione della Commissione disciplinare dell'Associazione europea di pallamano.

 

 

Diversa la regola per gli atleti di sesso maschile che possono giocare in canottiera e pantaloncini fino a 10 centimetri sopra il ginocchio. Le donne sono tenute a indossare top e slip bikini «con una vestibilità aderente e tagliare con un angolo verso l'alto verso la parte superiore della gamba» e una larghezza laterale massima di 10 centimetri, secondo i regolamenti della Federazione internazionale di pallamano.

 

Maneskin, Damiano canta una frase razzista e si scusa: «Non sapevo cosa significasse»

«Siamo anche molto orgogliosi di aver fatto una dichiarazione nella finale di bronzo giocando in pantaloncini anziché in bikini! Siamo sopraffatti dall'attenzione e dal supporto di tutto il mondo! Grazie mille a tutte le persone che ci sostengono e aiutano a diffondere il messaggio! Speriamo davvero che questo comporti un cambiamento di questa regola senza senso!», ha scritto la squadra sul proprio profilo Instagram. Il team ha ricevuto supporto in Norvegia e all'estero sui social media.

 

 

Rifiuta le nozze combinate e ora aiuta le altre a dire no: la ragazza che sfida l'India

 

La lotta per modificare le regole

Dal 2006 la Norvegia ha dato vita ad una vera e propria campagna affinché i pantaloncini siano considerati ufficialmente accettabili nella pallamano da spiaggia e presenterà una mozione per modificare le regole in un congresso straordinario dell'IHF (Federazione internazionale di Pallamano) a novembre, ha detto il presidente della Federazione norvegese di pallamano Kåre Geir Lio a NBC News.

 

 

Negli sport da spiaggia quella del bikini sembra essere un vera lotta storica contro le regole di genere. La Federazione Internazionale di Pallavolo ha aggiornato le proprie regole sulle divise nel 2012. Nelle Olimpiadi di Tokyo 2020 le giocatrici di beach volley potranno scegliere di giocare in pantaloncini e magliette.

 

W20: «Un piano per mettere le donne al centro della ripresa. Parte della global tax alle imprese femminili»

Ultimo aggiornamento: 22 Luglio, 08:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA