Softball in lutto: è morto il ct dell'Italia Obletter, aveva guidato le azzurre al pass per Tokyo

Lunedì 22 Febbraio 2021
Softball in lutto: è morto il ct dell'Italia Obletter, aveva guidato le azzurre al pass per Tokyo

Lutto nel mondo dello sport italiano. Il softball piange la scomparsa del suo rappresentante più emblematico: il covid, in pochi giorni, ha portato via Enrico Obletter, creatore, mente e cuore, del progetto che, in tre anni, ha collocato l’Italia nell’élite assoluta della ‘palla gialla’ mondiale, con la conquista del titolo europeo e della qualificazione per i Giochi di Tokyo

 

Il presidente della Fibs Andrea Marcon, che è rimasto in continuo contatto per gli aggiornamenti nelle ultime, drammatiche giornate, ha affidato ad una lettera pubblicata sul sito della federazione le parole di commiato da chi è stato più di un collaboratore e un amico. «Caro Enrico, in queste ore, da quando ho ricevuto la notizia del peggioramento delle tue condizioni cliniche, continuo a leggere e rileggere gli ultimi messaggi che ci siamo scambiati - scrive Marcon - Messaggi di affetto, legati all'amicizia che ci lega da ormai 30 anni e dal tuo voler essermi vicino in questi mesi così complicati. Parlare di te non è facile perché nel mio ruolo dovrei ricordare il grande allenatore, il condottiero che più di ogni altro in Italia ha saputo portare in trionfo le squadre che ha allenato. E invece non riesco a pensare agli scudetti, alle coppe, ai titoli concla Nazionale e alla Qualificazione Olimpica. Non ci riesco perché davanti ai miei occhi ho solo l'uomo generoso, dal cuore grande e sincero. (...) Caro Enrico, rileggo ancora i tuoi messaggi e, dal profondo del mio cuore, ti dico che sono immensamente orgoglioso di averti avuto come allenatore della mia Nazionale. Fai buon viaggio fratellone. Ti voglio bene».

Ultimo aggiornamento: 20:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA