Milano a picco anche contro il Real. Botta e risposta tra Eurolega e Federbasket

Martedì 3 Marzo 2020 di Marino Petrelli
Ettore Messina pensieroso

Prosegue l’astinenza di vittorie dell’Olimpia Milano in Eurolega. In un Forum surreale, senza pubblico e con grandi drappi biancorossi sugli spalti, il Real Madrid, che da 11 anni consecutivi batte Milano in Europa, vince 73-76 grazie ad un ultimo quarto da 18-30. L’Olimpia parte forte, 25-11 al decimo, vola sul 30-13, poi subisce la rimonta del Real, privo di cinque titolari, fino al 32-32. Un ottimo Moraschini, alla fine 21 punti e 6 rimbalzi, riporta avanti Milano 45-35 al riposo lungo, poi 55-46 al 30esimo. A questo punto, la squadra di casa si scioglie. Il real piazza un parziale da 0-15 per il 55-61 che indirizza la partita. Tavares, 13 punti e 12 rimbalzi, Rudy Fernandez 16 punti, e Thompkins tengono avanti gli spagnoli. Milano con due triple rientra fino al 73-75 a 24 secondi dalla fine, un libero di Campazzo fissa il punteggio sul 73-76 a cui la tripla cortissima di Micov non riesce a pareggiare. Milano alla quindicesima sconfitta in Eurolega, i play off sono ormai un miraggio. 

Anche a Brescia si gioca a porte chiuse. Alla fine, lo spareggio per il turno successivo di Eurocup lo vince la Reyer Venezia. Al Pala Leonessa finisce 88-93 con i lagunari sempre avanti, ad eccezione dei primi minuti, mostrando grande profondità di squadra e una tenuta mentale che conferma la vittoria in Coppa Italia. Avanti 41-45 al riposo lungo, la Reyer produce un terzo parziale da 15-23 e vola sul 56-68 al trentesimo. Brescia non ne ha più e Venezia chiude in controllo. Ottimo Tonut con 20 punti, sostenuto da Watt con 17 punti e De Nicolao, 16 punti e 9 assist. 

VICENDA VIRTUS, EUROLEGA ATTACCA, LA FIP RISPONDE
In giornata ha tenuto banco il botta e risposta tra Eurolega e Federbasket. "La decisione di sospendere la partita e riprogrammarla è stata presa esclusivamente sulla base dell’impossibilità di Segafredo Virtus Bologna di entrare nel territorio turco a causa del Ministero degli Affari Esteri turco che limita l’accesso al paese a chiunque abbia viaggiato in Italia durante i 14 giorni precedenti - recita un comunicato dell'Eca che a molti è sembrato non voler urtare la suscettibilità della federazione turca e dello sponsor della manifestazione - Il Governo italiano, il ministero dello Sport e la Federazione italiana pallacanestro non hanno mai contattato Euroleague Basketball in merito alla partita sopra menzionata. Le citazioni di Gianni Petrucci, presidente della Fip, pubblicate su diversi media non hanno alcun fondamento in quanto la Fip non ha giocato alcun ruolo in questa situazione. L’unico contatto tra le istituzioni italiane e Euroleague Basketball è avvenuto tramite l’ambasciata italiana in Spagna"

Pronta e secca la risposta della federazione italiana. "Il comunicato stampa di Euroleague Basketball è quantomeno curioso e farebbe sorridere se non avessimo a che fare con una situazione internazionale così grave. Si stava perpetrando un’ingiustizia sportiva ai danni della Virtus Segafredo Bologna e l’Euroleague ha trovato una soluzione a sole 48 ore dall’inizio della partita, dopo le dichiarazioni da me rilasciate a Radio Rai1 ieri mattina e l’attenzione posta sulla vicenda da tutti i media, dal Coni e dal gabinetto del ministero dello Sport in contatto con quello del ministero degli Esteri, con documentazione in nostro possesso - replica piccato il presidente Petrucci -. C’è solo una verità nelle parole che ho appena letto, ovvero che non abbiamo contattato direttamente l’Euroleague. La Federazione italiana pallacanestro non intrattiene infatti rapporti ufficiali con Euroleague Basketball”. Si attendono nuove puntate. 

 

Ultimo aggiornamento: 23:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA