Le medaglie dell'Italia ieri a Tokyo: miracolo Paltrinieri, canottaggio donne storico oro (e anche bronzo), fioretto rivincita in finalina

Giovedì 29 Luglio 2021
Le medaglie dell'Italia oggi a Tokyo: miracolo Paltrinieri, canottaggio donne storico oro (e anche bronzo), fioretto rivincita in finalina

Il tricolore brilla a Tokyo in un giorno che, ammettiamolo, è intriso di una magia tipicamente "nostra". Sono quattro i successi che aggiornano il medagliere azzurro, con un oro storico, una favola tramutatasi in argento e due bronzi dai sapori differenti.

 

 

L'Italia cala il poker in quella che diventa la notte dei miracoli, molto presto. Miracolo che fa rima con Gregorio Paltrinieri. Un vocabolo pesante, talvolta eccessivo, ma che in questo caso ci concediamo, come se l'è concesso Greg. Estasiato, avvolto nel suo sorriso di gioia. Il campione, già oro alle Olimpiadi di Rio nel 2016 sui 1500 metri stile libero, lo dice: «Ho fatto il miracolo». E noi non possiamo che annuire e gioire con lui, classe 1994 di Carpi, specializzato in trionfi. Oggi negli 800 metri. E stavolta era tanto difficile quanto inatteso: sarà per le previsioni della vigilia, sarà per la mononucleosi, ostacolo quasi insormontabile in un momento cruciale della preparazione a Tokyo 2020. Ma non per lui. Il suo tempo di 7’42’’11 vale un argento luccicante per l'Italia e una tacca ben in vista da aggiungere alla dose di orgoglio tutto azzurro, nella bollente estate delle Olimpiadi

Italia, le medaglie di oggi: luccica l'oro del canottaggio. Due bronzi (differenti)

Ma prima ancora di un meraviglioso, quasi fiabesco, Gregorio Paltrinieri, l'Italia aveva già gonfiato il petto, eccome. Dal canottaggio arriva il secondo oro conquistato in Giappone: nel doppio pesi leggeri donne, Valentina Rodini e Federica Cesarini portano a casa il metallo più ambito con il tempo di 6’47”54 e scrivono la storia, perché nessuna donna nel canottaggio aveva mai centrato l'obiettivo. Se non bastasse, poi, ci mettono lo zampino anche Stefano Oppo e Pietro Ruta, che sempre nella categoria del doppio senza pesi leggeri, tornano in Italia con la medaglia di bronzo al collo. 

Sempre bronzo, ma di un sapore diverso, siamo onesti, è quello conquistato dalle ragazze del fioretto nella prova a squadre. Prima il flop inatteso in semifinale e l'amara accettazione della sconfitta, dopo un 20-9 al termine del quarto assalto che lascia presagire un finale dolcissimo per l'Italia. Ma così non è: la Francia rimonta e vince 45-43. Dopo il titolo a Londra 2012, ci si deve accontentare della lotta per il bronzo. E alla fine la medaglia arriva per Arianna Errigo, Martina Batini, Alice Volpi ed Erica Cipressa: gli Stati Uniti praticamente non entrano in pedana e per le azzurre arriva il gradino più basso del podio, con il punteggio di 45 a 23. Un metallo dal sapore agrodolce e con qualche rimpianto, ma che rimpingua comunque il medagliere, che sale a quota 19 trionfi. E non è impresa da sottovalutare.

 

 

Ultimo aggiornamento: 30 Luglio, 03:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA