​Morto Kobe Bryant, Trump: terribile. Belinelli: «Non può essere vero, il mio eroe». Gallinari: sono sconvolto

Domenica 26 Gennaio 2020
Morto Kobe Bryant, il dolore di Petrucci: «Una stella che amava l'Italia»

Kobe Bryant è morto e subito il presidente Usa Donald Trump e tutto mondo dello sport hanno voluto ricordare la grande stella del basket. «L'ho conosciuto con Ettore Messina tre anni fa, e avevamo concordato un suo impegno in Italia: quando gli comunicai che la sua sede sarebbe stata Roma, per un corso ai giovani, si emozionò: mi disse che ogni volta che si parlava dell'Italia e di Roma, gli si accapponava la pelle per la commozione»: Gianni Petrucci, presidente della Federbasket, è sconvolto al telefono con l'agenzia Ansa nell'apprendere la notizia della morte di Kobe Bryant, e ricorda così l'ex campione Nba cresciuto in Italia, dove il padre aveva giocato in varie società di alto livello.

LEGGI ANCHE --> Morto Kobe Bryant, il campione di basket ha vissuto due anni a Rieti frequentando le elementari in città

Trump twitta: «Una terribile notizia». «Una terribile notizia!»: così il presidente americano Donald Trump commenta su Twitter l'incidente in cui ha perso la vita la leggenda del basket Kobe Bryant.

 

«Non può essere vero», «mio eroe». Così il cestista italiano Marco Belinelli su Twitter, alla notizia diffusa da Tmz.com della morte di Kobe Bryant in un incidente in elicottero.

«Sono sconvolto, Kobe per me era un mito». Danilo Gallinari, campione di basket italiano da anni tra i giganti della Nba (in questa stagione gioca con gli Okhlahoma Thunders), contattato dall'agenzia Ansa riesce appena a comunicare il suo dolore per la morte di una leggenda dello sport mondiale come Bryant. «Sono esterrefatto - conclude -,non me la sento di dire altro».

«Io... non ci voglio credere..... ditemi che non è vero!! Che non può finire tutto così!!». È il tweet con cui la campionessa di nuoto Federica Pellegrini commenta la morte di Kobe Bryant, la stella Nba vittima di un incidente di elicottero in California.

«Riposa in pace, grande campione in campo e fuori»: anche Francesco Totti ricorda Kobe Bryant, la star Nba scomparsa in un incidente di elicottero. L'ex capitano della Roma posta sul suo profilo una foto con Bryant, col quale alcuni anni fa ebbe modo di far conoscenza e scambio di maglie. «Onorato di averti conosciuto».
 


«Buon cammino Kobe...», scrive su Facebook il viceministro dello Sviluppo economico del M5S, Stefano Buffagni, appassionato di basket, commentando la morte dell'ex cestista Usa Kobe Bryant.

Ecco poi il ministro per lo Sport, Vincenzo Spadafora: «La tragica morte di Kobe Bryant lascia tutti senza parole. Campione NBA, aveva iniziato a fare i primi tiri a canestro proprio in Italia, da piccolo, quando il padre giocava nel nostro campionato di pallacanestro.É stato un immenso campione, un simbolo positivo, un grande uomo».

«Non riesco a crederci, morire a 41 anni è una cosa inaccettabile. Rifiutiamo notizie come questa». Così Dan Peterson, allenatore di pallacanestro statunitense, commenta all'Adnkronos la morte del campione Nba Kobe Bryant, che ha perso la vita in un incidente di elicottero in California. «A parte la sua grandezza come giocatore posso dire che era molto legato e riconoscente all'Italia dove aveva appreso l'impostazione del basket e imparato i fondamentali», ha aggiunto.

«Non ci posso ancora credere». Il '"re" della velocità, Usain Bolt, commenta così su twitter la notizia della morte di Kobe Bryant, uno dei più grandi campioni Nba di tutti i tempi vittima di un incidente di elicottero in California.

Ultimo aggiornamento: 23:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA