Giro d'Italia, vince Egan Bernal, Caruso secondo. La crono a Filippo Ganna

Domenica 30 Maggio 2021
Egan Bernal, 24 anni, all'arrivo a Milano: ha vinto il Giro d'Italia

MILANO  -  Il colombiano Egan Bernal, 24 anni, ha vinto la edizione n. 104 del Giro d'Italia. Nell'ultima tappa, una cronometro individuale di 30.3 km con partenza da Senago e arrivo in Piazza Duomo a Milano, si è imposto Filippo Ganna, 24 anni, campione del mondo di inseguimento individuale. Entrambi vestono i colori della Ineos Grenadier, doppia festa sotto la Madonnina per la squadra.

Il siciliano Damiano Caruso, 33 anni, compie l'impresa e da gregario pluriennale certifica la sua stoffa di campione chiudendo secondo la Corsa Rosa. Terzo in classifica generale il britannico Simon Yates.

Bernal: «Ho vinto la corsa più bella»

«Questa maglia è speciale, il Giro è la corsa più bella nel paese più bello del mondo. È una maglia bella da portare e vincere così... davvero non ho parole per descrivere quello che sento». Sono le prime parole di Egan Bernal ai microfoni della Rai dopo la vittoria del Giro - È difficile da credere questo che sta succedendo, ho appena vinto un Giro e non ho parole davvero, sembra che sono calmo ma dentro ho tante emozioni dopo quello che è successo negli ultimi due anni. Non potrò dimenticare tante cose di questo Giro, dalla prima tappa vinta, prendendo abbuoni, facendo sprint in pianura: questo sono io, è il ciclismo che mi piace, ho trovato la libertà di correre come mi piace».

Caruso, splendido secondo: «Emozioni incredibili»

«Sono state le mie tre settimane. Incredibile quello che sto provando, dopo quello successo in tre settimane piene di emozioni, è stato un mix incredibile. Oggi mi ritrovo qui, al secondo posto, chi l'avrebbe mai pensato. E' qualcosa di incredibile - è il commento a caldo di Damiano Caruso dopo aver chiusto al secondo posto il Giro d'Italia - La crono l'ho fatta forte perché è sempre meglio farla in maniera concentrata ma senza prendere rischi. Me la sono goduta nell'ultimo chilometro. Se sono qui è anche merito della mia famiglia».

Ganna: «La mia quinta vittoria nella crono»

«Questo è il mio quinto successo in una prova a cronometro al Giro, un risultato incredibile. Oggi ho battuto anche la sfortuna, con la foratura che nel finale mi ha costretto a cambiare la bici». Lo dice il vincitore dell'ultima tappa, quella a cronometro, del Giro d'Italia numero 104, Filippo Ganna. «Abbiamo portato a casa un bellissimo risultato con Egan Bernal che ha fatto qualcosa di stupendo -dice ancora una volta Ganna-. Tutta la squadra ha lavorato tanto per tenere Egan sempre davanti e fuori dai pericoli. Questa Maglia Rosa è un successo di tutto il team: grazie a Egan per averlo finalizzato al meglio».

Classifica generale finale

1. Egan Bernal (Col/Ineos) 86 h 17:28. 2. Damiano Caruso (Ita) a 1:29. 3. Simon Yates (Gbr) a 4:15. 4. Aleksandr Vlasov (Rus) a 6:40. 5. Daniel Martinez (Col) a 7:24. 6. Joao Almeida (Por) a 7:24. 7. Romain Bardet (Fra) a 8:05. 8. Hugh Carthy (Gbr) a 8:56. 9. Tobias Foss (Nor) a 11:44. 10. Dan Martin (Irl) a 18:35. 18. Vincenzo Nibali (Ita) a 1 h 03:59. 

Ordine d'arrivo della crono di oggi

1. Filippo Ganna (Ita/Ineos), 30,3 km in 33:48. media 53,787 km/h 2. Remi Cavagna (Fra) a 12. 3. Edoardo Affini (Ita) a 13. 4. Matteo Sobrero (Ita) a 14. 5. Joao Almeida (Por) a 27. 6. Max Walscheid (Ger) a 33. 7. Alberto Bettiol (Ita) a 34. 8. Jan Tratnik (Slo) a 42. 9. Gianni Moscon (Ita) a 44. 10. Iljo Keisse (Bel) a 47. 24. Egan Bernal (Col) a 1:53. 

Ultimo aggiornamento: 19:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA