Fiamme Oro, quanti ori! Finisce l'avventura alle Paralimpiadi

Sabato 4 Settembre 2021 di Giacomo Rossetti
Fiamme Oro, quanti ori! Finisce l'avventura alle Paralimpiadi

Sulle Paralimpiadi di Tokyo sarà per sempre evidente l’impronta delle Fiamme Oro: gli atleti della Polizia di Stato hanno contribuito in maniera netta alla costruzione del ricchissimo bottino azzurro, portando nella Penisola 25 medaglie tra nuoto e scherma. Tanti gli ori: ben 7, poi 10 argenti e 8 bronzi. Senza contare poi i due record del mondo, siglati da Carlotta Gilli nei 200 metri misti e Antonio Fantin nei 100 metri stile libero. Due ragazzi, la torinese e il friulano, che hanno come obiettivo diventare agenti a tutti gli effetti, a seguito della recente parificazione tra atleti olimpici e paralimpici per il concorso in Polizia. Ora che sono terminate tutte le gare con protagonisti i membri delle Fiamme Oro, il Capo della Polizia (nonché Direttore Generale di Pubblica Sicurezza e Prefetto), Lamberto Giannini può esprimere tutte le sue più sentite congratulazioni «per i risultati sensazionali», i quali «premiano l’abnegazione ed il sacrificio dei nostri straordinari atleti e portano lustro alla nostra Amministrazione e all’Italia». Quello che le donne e gli uomini della Polizia hanno raggiunto è un traguardo notevole, che «conferma come lo sport rappresenti uno strumento di riscatto personale e sociale».

Ultimo aggiornamento: 12:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA