Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Federer, addio al tennis tra lacrime e commozione: «Non potrei essere più felice». A Londra sconfitta in doppio con Nadal

Nella Laver Cup di Londra l'ultimo atto dell'incredibile carriera del campione svizzero

Venerdì 23 Settembre 2022
Federer, l'ultima partita della carriera: in doppio con Nadal alla Laver Cup contro Sock-Tiafoe

Interessava davvero a qualcuno il risultato? «Of course, not» direbbero i 20.000 della O2 Arena di Londra, dove il Re del tennis mondiale Roger Federer ha giocato la sua ultima partita della carriera nella Laver Cup. Magie (una forse non l'aveva mai vista neanche lui: un dritto che si infila nel buco tra paletto e rete), applausi e commozione per un atleta che ha cambiato il modo di intedere il tennis e non solo. E alla fine poco conta il risultato (la coppia americana Sock-Tiafoe vince al super tie-break), perché a fine match piangono tutti: il pubblico di Londra, gli avversari, i compagni del Team Europe, i rivali di sempre Nadal e Djokovic, la famiglia di Roger e ovviamente anche lui. I londinesi in piedi per una standing ovation che dura diversi minuti mentre in campo Federer abbraccia tutti facendo fatica a trattenere le lacrime, anche nell'intervista a fine gara.

«È stata una giornata meravigliosa, non sono triste - ha detto a fine partita spesso interrompendo l'intervista per il pianto -. Sono felice di essere qui, mi sono goduto l'allacciarmi le scarpe l'ultima volta, era tutto una "ultima volta". Ero qui con la famiglia, i fan, gli amici, non ho sentito lo stress. Temevo di avere dolore alla schiena ma sono arrivato fino alla fine in una partita stupenda, non potrei essere più felice. Mi sono sempre sentito parte di una squadra, ho sempre avuto un team che ha viaggiato con me e chiudere la carriera in un torneo a squadre è un piacere». Poi c'è un "grazie" per tutti: Mirka e i figli (con cui è tenerissimo l'abbraccio a fine partita, «vi amo» gli sussurra all'orecchio), i suoi genitori e il pubblico che in questi anni ha dimostrato di amarlo come pochi altri campioni nella storia dello sport. 

L'ultima partita della carriera

In coppia con l'eterno amico-rivale Rafa Nadal, in mezzo agli avversari di sempre, tra lacrime di commozione e fragorosi applausi di gratitudine: alla O2 Arena di Londra è andata in scena l'ultima esibizione di Federer. L'atto finale della sua avventura tennistica è terminato con l'abbraccio, lungo e intenso, dei 20mila presenti nel palazzetto di Greenwich, che hanno creato un'atmosfera di intensa partecipazione per l'uscita di scena del maestro di Basilea. Il meritato tributo al campione svizzero, che lascia il tennis agonistico dopo oltre 1200 match vinti, 103 titoli ATP, 20 Slam di cui otto volte Wimbledon. E ancora l'oro olimpico in doppio ai Giochi di Pechino, la Coppa Davis vinta a Lille nel 2014. Il palmares straordinario di un giocatore fuori dal comune, per talento, grazia ed eleganza. Come in questi ultimi giorni gli è stato riconosciuto a più riprese da quelli che ormai sono i suoi ex avversari.

L'atmosfera a Londra

Nel palazzetto londinese, per il suo congedo dal tennis, non c'era un solo posto libero: tutto esaurito, con gli ultimi biglietti andati letteralmente a ruba, a prezzi esorbitanti, che hanno raggiunto gli ottomila euro. L'eccitazione collettiva sugli spalti è stata il riflesso dell'attenzione mediatica per il suo ultimo match ufficiale, nell'ambito di una manifestazione che resta pur sempre una esibizione, seppur in una cornice di prestigio quale ormai è l'annuale sfida tra i migliori tennisti d'Europa contro il Resto del Mondo. In tribuna anche centinaia di giornalisti, provenienti da ogni angolo del pianeta, accreditati per un match, trasmesso in diretta tv sostanzialmente in tutto il mondo. A conferma dell'interesse globale per «the last dance» di Federer. Protagonista a Londra di una vera e propria celebrazione, festosa come ha voluto che fosse lui stesso, ma anche carica di trasporto, tra occhi lucidi e pianti strozzati. E l'immancabile coro ritmato «Let's go, Roger, let's go!». Fin dal suo ingresso in campo, acclamato a squarciagola dai suoi tifosi. Un epilogo emozionante di una giornata interamente dedicata all'addio di Federer, e al suo struggente saluto al tennis. L'addio del maestro dei maestri.

Federer, l'ultimo match in diretta

TERZO SET

Sock-Tiafoe vincono 11-9 il super tie-break. 

Primo ace della partita per Federer in un momento decisivo ma è ancora equilibrio: 6-6. Si arriva a 10. Superate intanto le 2 ore di gioco. 

Via al super tie-break: si gira sul 3-3 dopo che Federer e Nadal erano partiti fortissimo portandosi sul 3-0. 

SECONDO SET FEDERER-NADAL/SOCK-TIAFOE 6-7

Sock-Tiafoe vincono il tie-break 7-2. Il match si deciderà al super tie-break da 10 punti.

Si cambia campo sul 4-2 per gli americani con Tiafoe che guida la coppia. Federer e Nadal provano a caricarsi con i compagni del team Europe. 

6-6 Altro game equilibrato con Federer che prova a portare dalla sua parte con tre dritti vincenti lungolinea. Ma Sock e Tiafoe sono solidi e pareggiano sul 6-6. Si va al tie-break.

6-5 Game infinito da 16 punti, con Federer e Nadal che annullano addirittura sei palle break a Sock e Tiafoe. Poi Tiafoe stecca una risposta, Sock manda a rete la successiva e il game va a Rafa e Roger. 

5-5 Sock-Tiafoe vanno avanti ma Federer e Nadal rientrano sul 30-30. Poi due punti in fila per gli americani che chiudono il game. Servizio di nuovo a Rafa.

5-4 Tiene (e bene) il servizio Federer, che continua a servire molto vicino alle linee. Errore sotto rete di Nadal che però non basta a Sock e Tiafoe. Che ora devono servire per restare in partita. 

4-4 Serve bene Sock che sfrutta anche un rovescio sbagliato da Federer. Di nuovo parità

4-3 Federer-Nadal di nuovo avanti grazie a un paio di servizi vincenti di Rafa. 

3-3 Break di Federer-Nadal con un ultimo punto con una chiamata dell'ufficiale di gara molto discussa da Tiafoe. È vero che tutti sono lì per Roger, ma di perdere non ha voglia nessuno. 

2-3 Buon riflesso di Nadal sotto rete, Federer tiene il servizio e i due fenomeni del tennis restano nel set. 

1-3 Sprecano due palle break Federer e Natal, gli americani tengono il servizio. 

1-2 Primo break dei due americani che strappano il servizio a Nadal-Federer. Non entra bene Federer con la volée, prima una grande risposta di Tiafoe

1-1 Match di nuovo in parità grazie a due ace di fila di Tiafoe. In mezzo anche il primo scambio prolungato della partita. 

1-0 Comincia subito bene il set per Federer e Nadal grazie anche a qualche errore della coppia statunitense. 

 

PRIMO SET FEDERER-NADAL/SOCK-TIAFOE 6-4

6-4 Eccolo il game che rompe l'equilibrio, proprio nel gioco più importante. Break di Federer-Nadal grazie alle magie di Roger. Che in campo è ancora uno spettacolo per gli occhi. 

5-4 Federer-Nadal annullano una palla break agli avversari e portano a casa il game. Roger decisivo con uno smash e una volée sotto rete

4-4 Stecca con il dritto Federer, un errore anche per Nadal in risposta e Sock-Tiafoe tengono il servizio. Regna ancora l'equilibrio

4-3 Tiene ancora in servizio Federer, che strappa gli applausi della O2 Arena per uno smash vincente. Bello l'ultimo scambio con Nadal-Tiafoe protagonisti sotto rete, vinto da Rafa. 

3-3 Errore di dritto e risposta lunga di Nadal: ancora parità

3-2 Grande volée di Federer, che regala ancora spettacolo. Poco prima un altro grande intervento a rete, lui e Nadal di nuovo avanti. 

2-2 Sock-Tiafoe vanno sul 2-2 grazie a un paio di buoni dritti di Sock e un dritto lungo di Federer, che mostra anche delle legittime difficoltà nello scattare. 

2-1 Primo gioco al servizio per Federer, che porta a casa il game con un paio di buoni servizi. Alcuni secondi di pausa per un dritto di Roger che passa dal buco a lato della rete tra gli "ooh" del pubblico incredulo. 

1-1 Ace di Tiafoe per chiudere il game, prima un paio di errori di Nadal tra cui una voleè sotto rete. Tutto in parità

1-0 Servizio vincente di Nadal: boato della O2 Arena

15-15 Eccolo il primo punto di Roger: voleè sottorete di Federer

Si parte alle 23.11: battono Federer-Nadal, al servizio lo spagnolo

Il post prima della partita 

Un paio d'ore prima della partita Federer ha postato delle foto della sua preparazione all'ultimo match della carriera: «L'ho fatto migliaia di volte, ma questa mi sembra diversa. Grazie a tutti quelli che verranno stasera». Neanche a dirlo, il post ha fatto il pieno dei like. 

Come funziona il torneo

Ogni giorno si disputano incontri di singolare e di doppio, con due sessioni di quattro partite nei giorni 1 e 2 e un'unica sessione di quattro partite prevista per domenica. Per vincere, una squadra deve ottenere 13 punti, con un punto aggiunto per ogni vittoria nella prima giornata, due punti per ogni vittoria nella seconda giornata e tre punti per ogni vittoria nella terza. Se una squadra con una sola partita nell'ultima giornata riuscirà ad ottenere i 13 punti, una partita di esibizione dopo la cerimonia di consegna dei trofei prenderà il posto delle restanti partite in programma. In caso di parità dopo 12 partite, il vincitore sarà determinato con una finale di doppio.

La Laver Cup in tv

La Laver Cup sarà trasmessa da Eurosport, che è visibile sul canale 210 del decoder di Sky e su Now ed è disponibile anche sulla piattaforma di Dazn per i suoi abbonati. In streaming è possibile seguirla anche su Eurosport Player e su Discovery +. 

Ultimo aggiornamento: 24 Settembre, 06:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci