Offshore, la 100 miglia del Lario alla veneziana Croze, prima volta di una donna in 70 anni di storia

Martedì 19 Novembre 2019
1
La 70.ma edizione della 100 miglia del Lario (competizione motonautica più antica del mondo e senz'altro la più prestigiosa d'Europa) si è svolta la scorsa domenica e ha segnato una svolta storica nella motonautica con la prima vittoria di una donna. La gara era in calendario il 22 settembre, ma era stata rimandata dopo il terribile incidente avvenuto al Lido di Venezia in cui hanno perso la vita Fabio Buzzi e parte del suo equipaggio.

Con 30 barche al via, la gara è stata emozionante e combattuta fino alla fine. Per la prima volta ha vinto una donna, la veneziana Caterina Croze  prima assoluta al fianco del pilota corso Francois Pinelli.


Caterina, 47enne imprenditrice, lasciata la categoria Endurance, proprio in questa stagione ha compiuto il gran salto nel mondo agonistico dell'Offshore, all’inizio solo come terzo pilota, portando comunque in laguna un argento europeo nella Classe 3D e un bronzo tricolore nell’Offshore 5000. Sul Lario  è diventata la prima donna italiana ad aggiudicarsi la Centomiglia in ben 70 anni di storia.
Nell'albo d'oro succede a nomi dstorici quali Guido e Tullio Abbate, Renato Molinari, Giuseppe Todeschini, Stefano Casiraghi, Enrico Vidoli, Guido Cappellini, Serafino Barlesi sino al tandem formato da Lorenzo e Andrea Bacchi, padre e figlio, a cui era andata l’edizione 2018. Stavolta anche loro hanno dovuto alzare bandiera bianca

  Ultimo aggiornamento: 18:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci