Boxe, Faraoni tenta l'assalto al titolo italiano cruiser: sul ring contro il campione Versaci

Martedì 23 Marzo 2021 di Marco Pasqua
Boxe, Faraoni tenta l'assalto al titolo italiano cruiser: sul ring contro il campione Versaci

Se i bookmaker possono far capire il mood di massima di un evento, o almeno dare l'idea della direzione potrebbe prendere, nel caso del prossimo titolo italiano dei massimi leggeri anche le quote rivelano che l'esito è tutt'altro che scontato. Sul ring del Palasantoro si sfideranno, venerdì 26 marzo, il calabrese Francesco Versaci, campione in carica, e il romano Mattia Faraoni, uno dei pochi fighter italiani ad aver raggiunto l'eccellenza nella boxe e nel K1. Regista dell'evento è quel Davide Buccioni, che, dopo aver personalmente sconfitto, nel 2020, il Covid, ha dimostrato di non volersi fermare e, anzi, di continuare a far salire i pugili sul ring. Una serata con un doppio titolo, quella di venerdì: oltre a quello dei cruiser, infatti, ci sarà anche il campionato d'Italia dei pesi piuma, che vedrà affontarsi il romano Christopher “Gringo” Mondongo e il comasco, di origini albanesi, Laze Suat.

Ma è sull'incontro tra Faraoni e Versaci che sono puntati gli occhi del pubblico, che, non potendo riempire gli spalti del palazzetto per le norme anti-Covid, avrà la possibilità di collegarsi in diretta PPV su FL sport, la nuova applicazione per Pc, cellulari e Smart Tv. «Ad oggi l'hanno già scaricata in 4200 – dice fiero Buccioni – anche se contiamo di superare i 6mila».

Da una parte, dunque, il titolare della cintura, 35 anni (21 vittorie, di cui 5 per Ko e 3 sconfitte): già campione italiano universitario, campione dei mediomassimi e del Mediterraneo, si è aggiudicato la cintura dei cruiser nel gennaio 2020 a Pomezia, battendo ai punti Francesco Cataldo. Dall'altra, Faraoni, che, invece, ha combattuto, l'ultima volta, a febbraio 2020 all'evento organizzato da Petrosyan, a Milano, sconfiggendo con i suoi temibili calci, Rinor Latifaj. Tre mesi prima, a Cinecittà, sempre sotto l'egida della BBT Boxing, aveva avuto la meglio su Tomislav Rudan. Sulla carta, ha molti meno match di Faraci (in tutto 6 vittorie e una sconfitta), ma chiaramente dal computo restano fuori quelli di K1. «Dal punto di vista anagrafico posso essere favorito – racconta Faraoni, che l'anno scorso, ad aprile, avrebbe dovuto combattere per il titolo mondiale di K1, se non ci fosse stata la pandemia – anche se Versaci ha più esperienza di me. Non lo sottovaluto e, sinceramente, non pensavo di essere già leggermente favorito nelle quotazioni». Per prepararsi al match, Faraoni - che sta anche diventando una sorta di star del web con la serie Youtube "Quartieri Criminali" con Simone Cicalone - ha puntato sulla versatilità: «Ho fatto guanti con pugili di ogni tipo. Da Sperandio al massiccio Pisu, dall'amico De Chirico a D'Ortenzi. Ho cercato dei partner con caratteristiche diverse tra loro, proprio per essere più preparato». «E' vero, Mattia ha pochi match, ma ne ha molti di K1 – spiega Buccioni – Per questo penso che si tratti di un match interessante il cui esito è tutt'altro che scontato». Con l'organizzatore si è “schierata” la Federazione pugilistica, ben lieta di dar vita ad un evento di questo tipo in un periodo ancora complicato, dal punto di vista sanitario. «Fare sport, in questo momento, è ancora difficilissimo – ammette Buccioni – anche perché vengono a mancare i soldi legati ai biglietti di ingresso. Per questo abbiamo creato una app che consente a tutti di vedere il match e ci aiuta a renderlo possibile».

Nel secondo match della serata, il romano Mondongo, 31 anni e 8 vittorie (contro 2 sconfitte), di casa alla Fortitudo Boxe, dovrà cercare di contenere il 41enne Laze Suat (25 vittorie e 6 sconfitte). «Mondongo deve fare attenzione a gestire la pressione dell'avversario – avvisa Buccioni – ma anche qui il risultato finale non è affatto scontato».

Nel sottoclou di venerdì, infine, saliranno sul ring il già campione d'Italia Khalil El Harraz, il prospect Yuri Lupparelli e lo già sfidante al campionato d'Italia, Dario Socci.

 

 

Ultimo aggiornamento: 15:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA