Massimo Giletti in lacrime a Belve: «Non dimenticherò mai quello che Fiorello ha fatto per me. Chi mi ha fatto fuori? Certo che lo so»

Nella puntata in onda martedì 28 febbraio anche Michela Andreozzi, che porterà sul palco di Belve un inteso monologo teatrale, Ubaldo Pantani con un ironico sketch, e infine spazio alle incursioni comiche delle Eterobasiche e di Cristina Di Tella

Martedì 28 Febbraio 2023 di Ida Di Grazia
Massimo Giletti in lacrime a Belve: «Non dimenticherò mai quello che Fiorello ha fatto per me. Chi mi ha fatto fuori? Certo che lo so»

Dopo la promozione in prima serata, Francesca Fagnani torna su Rai 2 con una nuova puntata di Belve. Tra gli ospiti di questa sera Rocco Casalino, Carolina Crescentini e Massimo Giletti.

Quest'ultimo torna in Rai e racconta che la chiusura del suo progamma "L'Arena" (e la conseguente uscita dalla Rai) è a causa di un mandante politico. 

Rocco Casalino a Belve: «Ho fatto sesso con centinaia di donne. Mio padre? Un violento. Ecco cosa ho insegnato a Conte»

Belve, la puntata di martedì 28 febbraio: ospiti Rocco Casalino, Massimo Giletti e Carolina Crescentini

Massimo Giletti commosso a Belve: «Non dimenticherò mai quello che Fiorello ha fatto per me. Chi mi ha fatto fuori? Certo he lo so» 

Rocco Casalino a Belve: «Ho fatto sesso con centinaia di donne. Mio padre? Un violento. Ecco cosa ho insegnato a Conte»

 

Fuori dalla Rai

«Lasciare la Rai è stato un dolore profondo - dice Giletti - ma a volte non esserci è un valore: fai delle scelte. Devo dire grazie a chi mi ha costretto ad andare via, nelle tempeste si costruiscono le persone». Massimo Giletti si racconta questa sera a Belve e parla del suo addio alla Rai.

La Fagnani ricorda a Giletti che lui ha parlato di un mandante politico per la sua uscita dalla Rai, lui risponde: «Il mandante è politico, non ho la certezza ma posso avere delle intuizioni». La Fagnani incalza «allora non lo sa» e lui risponde: «So benissimo chi è ma non voglio dirlo».

Poca solidarietà

Messo alle strette dalla Fagnani sul motivo per cui non si è sentito supportato dai suoi colleghi a La7 sottolinea che ha avuto attestati di solidarietà da colleghi di altre reti e aggiunge: «Se uno non sente di fare una cosa non la fa, però non può pensare che a distanza di tempo chi l’ha subita non la tiri fuori». 

A proposito dell’esperienza con Mediaset il giornalista confessa: «Ho un ottimo ricordo degli incontri con gli uomini Mediaset, ma mi è dispiaciuto non essere riuscito a dialogare con Pier Silvio Berlusconi, se ci fossimo incrociati sarebbe stato diverso. A me piace incontrare chi decide». 

La commozione e Fiorello

Un’intervista ricca di rivelazioni e di momenti intimi. La Fagnani chiede di un nuovo amore, un volto noto, ma lui tergiversa. E parlando dei genitori Giletti si commuove e racconta: «Tornare a casa mi fa male, riavvolge il nastro di una vita». E, quando la Fagnani chiede se ha più amici o nemici tra i colleghi, risponde: «Non potrò mai dimenticare quello che ha fatto Fiorello per me, in un momento difficile ha fatto un atto di amicizia che non posso dimenticare».

Ultimo aggiornamento: 15:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA