Bianca Balti a Belve: «Io stuprata a 18 anni. Ho provato tutte le droghe, volevo morire ma mi è mancato il coraggio»

Torna Belve, il programma ideato e condotto da Francesca Fagnani in prima serata il martedì su Rai2. Tra gli ospiti anche Giacomo Urtis

Martedì 7 Marzo 2023 di Ida Di Grazia
Bianca Balti a Belve: «Io stuprata a 18 anni. Ho provato tutte le droghe, volevo morire ma mi è mancato il coraggio»

Questa sera su Rai2 torna in prima serata Belve. Ospiti di Francesca Fagnani Giacomo Urtis e Bianca Balti.

Quest'ultima racconta dei momenti molto intimi e drammatici del passato: dallo stupro subìto da giovanissima alle droghe, fino al rapporto ritrovato con la figlia Matilde.

Giacomo Urtis a Belve: «Tra me e Fabrizio Corona c'era intimità. Berlusconi? E' un bell'uomo»

Il dramma di Bianca Balti a Belve: «Io stuprata a 18 anni. Ho provato tutte le droghe, volevo morire ma mi è mancato il coraggio»

Massimo Giletti in lacrime a Belve: «Non dimenticherò mai quello che Fiorello ha fatto per me. Chi mi ha fatto fuori? Certo che lo so»

Lo stupro

E' un racconto toccante e senza filtri quello di Bianca Balti a Belve: «A 18 anni ho subìto uno stupro. Ero a un rave, in stato di ebbrezza, non ero lucida, è successo con un ragazzo che avevo conosciuto quella sera e che mi piaceva. Da un bacio si è passati alla violenza».

Quando la Fagnani chiede se l’ha più rivisto, la Balti ricorda: «L’ho cercato per tantissimo tempo, andavo a tutti i rave sperando di rincontrarlo giusto per fare pace con l’idea che magari c’era una storia e non uno stupro. l’ho incontrato dopo anni quando già facevo la modella, usciva da un sert. Mi ha fatto piacere vederlo. Nella mia mente avevo bisogno di normalizzare questa esperienza, di dire siamo amici».

 

La droga

Sulle sue dipendenze, la Balti confessa: «Ho provato tutte le droghe. anche gli oppiacei, ho smesso quando non ce la facevo più, quando non avevo più voglia di vivere. quello è stato il momento più basso. Avrei voluto morire, ma siccome non ero abbastanza coraggiosa da togliermi la vita, allora ho detto proviamoci».

Il successo

«Subito dopo le prime sfilate, 18 anni fa, mi hanno offerto un contratto di un milione di euro, ma ho detto di no perché ho capito che potevo ottenere di meglio», ha raccontato la Balti che incalzata dalla Fagnani sul contratto che l’ha soddisfatta di più economicamente, lha risposto: «Lo spot di Dolce&Gabbana sul gozzetto, sia dal punto di vista professionale che economico».

La maternità

Si parla anche di maternità, e quando la Fagnani chiede perché la figlia Matilde abbia deciso di vivere con il padre, la Balti risponde: «Al tempo mi stavo trasferendo a Los Angeles. Era l’ennesimo trasloco e quindi lei ha deciso di andare a vivere con il padre. Solo di recente mi ha confessato che lo aveva fatto perché voleva un po’ di stabilità». E quando la Fagnani chiede se ne ha sofferto, risponde: «Ne ho sofferto tantissimo. Però poi ti abitui anche alle cose più brutte e grazie al cielo c’è la tecnologia».

Quando il tema si fa più leggero e la Fagnani le chiede se abbia mai avuto esperienze sessuali con altre donne, la Balti divertita confessa: «Ho baciato donne, toccato donne, ma...».

 

Ultimo aggiornamento: 8 Marzo, 15:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA