Effetto Squid Game, boom di abbonati su Netflix. E il Ceo festeggia (con la tuta della serie)

Nel trimestre registrato un utile di 1,44 miliardi di dollari, abbonati aumentati di 4,4 milioni

Mercoledì 20 Ottobre 2021
Effetto Squid Game, boom abbonati su Netflix. E il Ceo indossa la tuta della serie

L'effetto Squid Game su Netflix. La piattaforma ha fatto registrare un utile decisamente sopra le attese nell'ultimo trimestre con un boom di abbonati inizialmente non atteso. Merito anche della serie record coreana, diventata un vero e proprio fenomeno mondiale. Il successo di Squid Game ha infatti contribuito al balzo dei nuovi abbonati, saliti nel periodo luglio-settembre di 4,4 milioni, oltre le previsioni del mercato, portando il totale a 213,56 milioni. Per gli ultimi tre mesi dell'anno, il servizio in streaming stima altri 8,5 milioni di nuovi abbonati netti e per 7,71 miliardi di dollari. Il terzo trimestre è stato invece archiviato con un utile a 1,44 miliardi di dollari, o 3,19 dollari per azione a fronte dei 2,56 dollari su cui scommetteva il mercato. I ricavi sono saliti a 7,48 miliardi, in linea con le aspettative. I titoli di Netflix hanno reagito positivamente all'annuncio dei risultati, arrivando a salire del 3,8% prima di ridimensionare il rialzo. Dall'inizio dell'anno hanno guadagnato il 18%. E per festeggiare i risultati, il CEO Reed Hastings ha postato un video nel quale indossa la tuta iconica della serie.

Squid Game, in Belgio i bambini imitano la serie a scuola: schiaffi e lividi per chi perde a «1, 2, 3, stella»

«Abbiamo iniziato a testare la nostra offerta di giochi in Paesi selezionati. Siamo ancora alle fasi iniziali di questa iniziativa e puntiamo a provare diversi tipi di giochi, imparare dai nostri clienti e migliorare la nostra offerta. I giochi su Netflix - afferma la società - saranno inclusi dell'abbonamento e non avranno pubblicità». Nella lettera gli azionisti Netflix mette anche in evidenza di «competere con un'ampia gamma di attività» nella conquista del tempo e dell'attenzione dei consumatori. «Siamo ancora abbastanza piccoli e con molto opportunità per crescere. Secondo Nielsen, negli Stati Uniti - il nostro maggiore mercato - siamo ancora a meno del 10%» del tempo trascorso davanti alla televisione«, osserva Netflix mostrando ai critici di ritenere di poter crescere ancora nonostante la concorrenza sempre più agguerrita.

 

Ultimo aggiornamento: 12:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA