Sanremo 2021, Ibrahimovic sul palco dell'Ariston: «Normalmente mi sento grande, ma qui sono piccolo»

Martedì 2 Marzo 2021
Sanremo 2021, Ibrahimovic sul palco dell'Ariston: «Normalmente mi sento grande, ma qui sono piccolo»

Zlatan Ibrahimovic arriva sul palco dell'Ariston. «Normalmente mi sento grande, potente, ma qua mi sento piccolo. Ma sempre più grande te», scherza il campione del Milan con Amadeus. Ibra, con la sua eleganza, stupisce il pubblico del 71esimo festival della canzone italiana, abituato a vederlo sul campo con pantaloncini e scarpini. Ad attirare l'attenzione una spilla, appuntata sul lato sinistro del petto, con una sfavillante scritta "Ibra".

Sanremo 2021, diretta prima serata. Ibrahimovic sul palco dell'Ariston: «Qui mi sento piccolo»

Da subito è l'ironia a caratterizzare il suo scambio di battutte con Amadeus: nello sketch il campione, ironizza sul voler imporre le propri regole sul palco dell'Ariston di Sanremo 2021. L'attaccante del Milan inscena infatti un siparietto con il conduttore, basato sulla sua immodestia e sulla nota prestanza fisica. «Ho portato le regole del mio festival -dice Ibra ad Amadeus- Perché il direttore è Zlatan». Il campione mette subito in chiaro le sue regole: «Regole di Zlatan, il festival sarà di 22 cantanti, 11 contro 11 sennò non è regolare -scherza». E quando Amadeus gli fa notare che i cantanti sono 26, risponde senza esitare: «Vendili, il Liverpool sta cercando dei difensori». C'è poi la «regola numero due: il palco è fatto per persone piccole come te -dice Ibra ad Amadeus- a me serve che sia 105 per 68 come San Siro, se no il festival è annullato». E per liberare un pò di spazio, c'è un'unica soluzione: «Via i violini, ma le ragazze restano», chiosa Ibrahimovic. 

Sanremo 2021, pagelle dei look: Fiorello "Lauro" (10), Arisa in rosso e l'omaggio alle donne (7)

Ed è proprio quella di una sfida di calcio, la metafora utilizzata per descrivere il sorprendente incontro tra il mondo dello sport e quello dello spettacolo. L'immagine del match era già stata utilizzata da Ibrahimovic durante la conferenza stampa che aveva preceduto il Festival. «Grazie Amadeus, quando mi ha chiamato, ho detto sì subito: mi ha detto meglio essere giocare con me che contro, adesso siamo nella stessa squadra» aveva detto ai microfoni nelle ore prima della diretta.

 

Ultimo aggiornamento: 22:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA