Cannes, sabato si chiude. Martone e Cronenberg tra i favoriti. Oggi De Niro ospite d'eccezione all'Amfar

Ieri oltre nove minuti di applausi in sala per “Nostalgia” di Mario Martone

Giovedì 26 Maggio 2022 di L.Jatt.
Pierfrancesco Favino in "Nostalgia" di Mario Martone

Sabato sera la giuria capitanata da Vincent Lindon con la nostra Jasmine Trinca tra i giurati rivelerà il Palmares di Cannes e intanto oggi in programma ci sono tre titoli: “Broker” del regista giapponese Kore-eda Hirokazu, “Close” di Lukas Dhont e“Bora Bora” dello spagnolo Albert Serra.
Ieri intanto oltre nove minuti di applausi in sala per “Nostalgia” di Mario Martone. Ovazioni alla conferenza stampa, critiche internazionali più che positive da Variety a Le Monde, da Le Figaro a Libération sia per il regista sia per il protagonista Pierfrancesco Favino: con Nostalgia, il film ambientato a Napoli e appena uscito in sala, l’Italia potrebbe sognare un premio. Dopo la delusione de “Il Traditore” elogiato a Cannes nel 2019 ma rimasto a bocca asciutta, si spera che sabato 28 la Giuria sia in sintonia con l’accoglienza ricevuta da Nostalgia sulla Croisette e includa il film nel palmarès.

LA GIORNATA
Ma torniamo alla giornata di oggi: nel 2018 Lukas Dhont aveva portato al Certain Regard “Girl”, la storia della quindicenne Lara che sogna un futuro da ballerina classica ma al momento deve lottare con il corpo di un ragazzo. Quest’anno invece racconta l’amicizia tra due tredicenni, Léo e Rémi. La loro amicizia eterna deve affrontare un evento impensabile che li separa. Léo si avvicina quindi a Sophie, la madre di Rémi, per cercare di capire.
Torna in concorso anche il regista giapponese Kore-eda Hirokazu quattro anni dopo la Palma d’oro per “Un affare di famiglia”(Shoplifters)e nel suo nuovo film racconta una particolare pratica: delle scatole sono messe a disposizione dei genitori che desiderano abbandonare con discrezione i loro bambini. Nel cast Kang-ho Song, straordinario interprete del film premio Oscar coreano “Parasite,”. Infine, c’è lo spagnolo Albert Serra  che con “Bora Bora” ci porta nell’isola di Tahiti, nella Polinesia francese. L’Alto commissario della Repubblica De Roller, rappresentante dello Stato francese, è un uomo di calcolo dalle maniere perfette. Controlla una popolazione locale da cui può emergere rabbia in qualsiasi momento. E c’è una voce insistente: è stato avvistato un sottomarino la cui presenza annuncerebbe una ripresa dei test nucleari francesi. Nel cast ci sono Benoît Magimel, Pahoa Mahagafanau, Matahi Pambrun.

L’INCONTRO

Sempre oggi, per gli incontri tra star e pubblico, è la volta dell’attore danese appena reduce dal successo del terzo capitolo di “Animali fantastici” dove ha preso il posto di Johnny Depp come mago Grindelwald. Dieci anni fa aveva vinto a Cannes il premio come miglior attore per la sua interpretazione in “Il sospetto” di Thomas Vinterberg. 

SERATA AMFAR

Per la festa dell’Amfar, il galà benefico a sostegno della ricerca sull’Aids che negli anni ha visto le star battere all’asta cene e opere d’arte, libri firmati e gioielli appartenuti a star del cinema. Nel 2021 ospiti ridotti a causa del distanziamento (da 900 a 400) e un incasso di circa 10 milioni di euro. Quest’anno si pensa di fare di più nella serata che vedrà Robert De Niro come ospite d’onore, Christina Aguilera, Charli XCX e Ricky Martin che canteranno e una lista di ospiti che include: Kate Hudson, Milla Jovovich, Vanessa Hudgens, Michelle Williams, Tom Hanks e la moglie Rita Wilson, Eva Longoria, Baz Luhrmann, Cynthia Erivo e Michelle Yeoh. Si torna nello storico Hôtel du Cap-Eden-Roc e all’asta andrà anche la collezione che sfilerà durante la serata, il tema è Let’s Get Married! Il biglietto base per l’evento si aggira sui 13.000 euro. E di sicuro non mancherà Sharon Stone che è succeduta a Elizabeth Taylor come madrina dell’evento.

I PRONOSTICI
I bookmakers puntano molto, come detto, su “Nostalgia” di Martone ma anche su “Les Amandiers” di Valeria Bruni Tedeschi, una coproduzione targata Italia-Francia, in cui si racconta la vita di Stella, Victor, Adèle ed Etienne, giovani artisti di teatro nella Parigi degli Anni 80.
Tra le possibili sorprese a gareggiare per la Palma D’Oro, il film “Armageddon time” di James Gray. La storia è ambientata nel Queens degli Anni Ottanta, con protagonisti Anne Hathaway e Anthony Hopkins. C’è anche “Crimes of the future” di David Cronenberg, un viaggio futuristico con Kristen Stewart e Viggo Mortensen. Da segnalare la produzione italo-franco-belga delle “Otto montagne”, un film di Felix Van Groeningen e Charlotte Vandermeersch. La storia della grande amicizia tra un pastore ed un giovane proveniente dalla città. Con Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Filippo Timi ed Elena Lietti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA